Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, Scauri porta la Viola alla ”bella” (64-59)

Basket, Scauri porta la Viola alla ”bella” (64-59)

basket_pallone-b
di Gianni Tripodi –
Tutto da rifare. Una brutta Viola esce sconfitta dal Pala Borrelli di Scauri (64-59) in gara 2 dei quarti di finale playoff, i nero arancio non riescono a chiudere la serie,

adesso sull’1-1, il passaggio del turno è rimandato alla “bella” in programma domenica al Pala Botteghelle. I padroni di casa all’ultima spiaggia giocano con una maggiore cattiveria agonistica, per la seconda volta consecutiva Bagnoli viene tenuto offensivamente  fuori dal match dalla difesa reggina, solo 2 punti per il lungo laziale che però cattura ben 18 rimbalzi, ma stavolta non basta. Uno scatenato Pignalosa da 19 punti con il 46% dal campo (7/15) regala ai suoi un importantissima vittoria. Sotto di 13 punti, i nero arancio provano con una disperata rimonta guidata dal veterano Caprari, che segna 10 dei suoi 17 punti totali nell’ultimo quarto, a compiere il miracolo, arrivati faticosamente al -3 ad un minuto dalla conclusione i padroni di casa riprendono a martellare il canestro reggino e si spengono così le ultime speranze della Viola che è costretta alla resa. Il team di coach Bolignano stenta troppo in attacco, solo 59 punti segnati con un pessimo 37% dal campo (20/54), è pesata non poco l’assenza del play Paparella, rimasto a casa per un brutto taglio alla mano sinistra subito in gara 1, l’argentino dovrebbe tornare disponibile per la “bella” di domenica al Pala Botteghelle, nell’incontro in cui la Viola si gioca l’intera stagione.
Quarti di Finale DNB girone C – Gara 2
AUTOSOFT SCAURI – LIOMATIC VIOLA RC 64-59
Parziali: 16-16, 31-27, 48-37, 64-59
Arbitri: Canazza Michele di Solesino (PD) e Chiodi Andrea di Teolo (PD)
AUTOSOFT SCAURI
Pignalosa 19, Raskovic 12, Requena 11, Richotti 8, Valentino 5, Marinello 4, Lombardo 3, Bagnoli 2
Coach: Fabbri Enrico
LIOMATIC VIOLA RC
Caprari 17, Agosta 12, Gambolati 7, Zampogna 7, Ingrosso 6, Coronini 4, Marengo 4, Grasso 2
Coach: Bolignano Domenico
Assieme ai confermati Coronini, Caprari, Gambolati ed Agosta , coach Bolignano schiera a sorpresa dal primo minuto l’argentino Marengo al posto dell’infortunato Paparella, rimasto a casa per un brutto infortunio alla mano. Al Pala Borrelli inizia gara 2, al canestro iniziale realizzato da Pignalosa, la Viola risponde firmando un parziale di 8-0 grazie alle due triple messe a segno da Gambolati e Caprari e il canestro dalla media del giovane Marengo, immediato il timeout di Scauri, nero arancio avanti dopo due minuti di gioco, 2-8. Al rientro sul parquet subito Agosta da sotto, Pignalosa e Richotti a tenere a contatto i laziali, 6-10, la Viola prova a correre in contropiede e va a punti con Agosta e Marengo, Scauri sostenuta dal rumoroso pubblico casalingo prima si riavvicina pericolosamente arrivando al -1 con i canestri realizzati da Pignalosa (2/2) e Raskovic (5 punti) e poi con la tripla del solito Pignalosa passa a condurre il match, 16-14, timeout Bolignano. I liberi finali di Zampogna permettono di impattare sul 16-16. Secondo quarto: Grasso ed Ingrosso da una parte e Lombardo e Richotti dall’altra per la nuova parità a quota 21, i nero arancio sbagliano facili conclusioni al tiro e Scauri ne approfitta riportandosi in vantaggio con Pignalosa e Requena, +4 a cinque minuti dal termine. Ingrosso (2/2), schiacciata di Requena, Agosta in area pitturata ad accorciare, -2, i laziali continuano a macinare punti e allungano arrivando al +7 con Pignalosa e Requena, i nero arancio faticano ad infilare la retina e segnano solo dalla lunetta con Caprari (2/2) ed Agosta (2/2), si va all’intervallo sul 31-27. La Viola tira con un pessimo 33% dal campo (8/24), Scauri invece con il 43% (12/28). Terzo quarto: Con Marengo a tre falli si riparte con il doppio play Zampogna -Coronini, Pignalosa alza la parabola, reazione d’orgoglio della Viola che con i due “piccoli” si riporta sul -2, 33-31 a quattro minuti dal termine, timeout Scauri. Dal ritorno sul parquet break di 4-0 per i padroni di casa con Pignalosa e Raskovic, 37-31, Gambolati con il piazzato dalla media, canestro e fallo di Valentino, doppio tecnico fischiato per proteste a Coronini e Caprari, Valentino (3/3) e Pignalosa (1/2) i laziali volano sul +10, max vantaggio. Caprari con il suo secondo canestro dal campo (2/7), ma Scauri allunga ancora con Richotti e Raskovic, +12, allo scadere Agosta da sotto, 48-37. Quarto quarto: Pignalosa con l’arresto e tiro, +13, max vantaggio, Caprari prova a scuotere i compagni, i suoi cinque punti consecutivi tengono a galla la Viola, -8. Timeout Scauri, Ingrosso in lunetta (3/4) e nero arancio al -5, quarto fallo di Grasso, Bagnoli (1/2), uno scatenato Caprari ancora a segno, 51-47. Raskovic e Richotti (1/2) riportano Scauri sul +7, antisportivo fischiato a Coronini su Richotti (1/2) lanciato in contropiede, Coronini (2/2), Requena con il piazzato, timeout Bolignano. Bagnoli (1/2), Agosta di forza sotto canestro, assalto finale della Viola, Zampogna in penetrazione, nell’azione successiva ruba palla e la consegna a Gambolati che non sbaglia, -5 a 48” dal termine, Marinello (1/2), canestro immediato di Caprari, -3, ancora Marinello chiude i conti (2/2), non c’è più tempo, Scauri vince gara 2 64-59 ed impatta la serie, 1-1, domenica al Pala Botteghelle la “bella”.