Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket Viola, Paparella: “Possiamo battere chiunque, ringrazio i tifosi per i loro calore”

Basket Viola, Paparella: “Possiamo battere chiunque, ringrazio i tifosi per i loro calore”

di Gianni Tripodi – Il post partita di Liomatic Viola RC – Moncada Solar Agrigento 68-55
Emiliano Paparella, 16 punti con il 50% dal campo (7/14): Siamo riusciti a trovare un buon

ritmo merito della nostra intesa, siamo veramente diventati una squadra, in settimana pensiamo solamente a lavorare bene con tranquillità. Quella di oggi era una partita che contava tantissimo, non tanto per dare un segnale alle dirette concorrenti, ma per noi perché possiamo battere chiunque, sappiamo che dobbiamo ancora lavorare per preparaci al meglio per i playoff, lì non si può sbagliare. Aspetto di giocare i playoff, per uno sportivo sono la cosa più bella, son felicissimo che Roseto abbia perso, a questo punto siamo ormai terzi, ma adesso arriva il bello. Se si vogliono vincere i campionati bisogna difendere, non si vincono attaccando solamente perché può capitare una giornata in cui non fai canestro e perdi la partita. Coach Bolignano punta forte sulla difesa, ci alleniamo molto su questa fase, spesso sbagliamo qualche tiro facile, ma sappiamo che dietro siamo ben coperti e questo ci rassicura. Nella gestione Fantozzi non c’era serenità, non lavoravamo bene in settimana e un po’ tutti eravamo nervosi, coach Bolignano è stato bravo a ridarci quella serenità, ci fa lavorare tantissimo con grande intensità ed è riuscito a darci un gioco che ci permette di trovare dei tiri più “puliti”. Il pubblico oggi si è fatto sentire, ringrazio i tifosi per il loro calore, adesso andiamo a Rieti e chiudiamo la stagione regolare.
Coach Domenico Bolignano:  Il merito di questi successi è tutto della squadra, i giocatori si impegnano durante gli allenamenti mettendo grande intensità, gli do la possibilità di sbagliare perché solo sbagliando si può migliorare. Adesso stiamo cercando di migliorare alcuni aspetti del gioco e anche oggi si è vista una grande difesa, un plauso ai ragazzi che credono sempre più nell’obiettivo finale. Merito ad Agrigento che oggi non ha mai mollato, nella netta vittoria contro Giugliano non volevamo sbeffeggiare l’avversario, ma solo dimostrare che dobbiamo rimanere sempre rimanere concentrati per tutti e quaranta i minuti di gioco, ecco perché lo scarto pesante di quaranta punti. Dalla panchina cercavo di tenere viva la partita dal punto di vista dell’intensità difensiva, sapevo che Agrigento era organizzata in maniera egregia ed è allenata da un bravissimo coach che nel corso del match ha anche provato a cambiare gli equilibri. Il girone di quest’anno credo sia il più forte degli ultimi anni, è stato un campionato equilibrato al di là di Agrigento che è stata brava all’inizio a sfruttare il calendario, tra la Capo d’Orlando della passata stagione ed Agrigento posso dire che sono molto diverse tra loro.
Direttore generale Gaetano Condello: Dobbiamo ringraziare questo pubblico fantastico che oggi ha sostenuto la squadra, è stato importante avere tutti questi tifosi in una partita di cartello come quella di oggi e speriamo nei playoff di vederne ancora di più. Indubbiamente la squadra è cambiata, è stato un anno difficile diviso in due tappe, oggi la squadra sta bene fisicamente e mentalmente, è cambiato l’atteggiamento sia difensivo che offensivo in cui adesso tutti i ragazzi sono coinvolti, dobbiamo continuare a crescere e a migliorare in attesa dell’inizio dei playoff. Ci sono state diverse squadre che ci hanno fatto soffrire, adesso non voglio fare nessun tipo di calcolo perché è ancora presto dico solo che siamo in gran forma.