Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, la Viola ospita il Giugliano

Basket, la Viola ospita il Giugliano

basket2
di Gianni Tripodi – Dopo la vittoria all’esordio al Pala Botteghelle contro il Bernalda, questo pomeriggio (ore 18) la Viola tornerà a giocare nello storico impianto reggino per affrontare il fanalino

di coda Giugliano nella trentesima giornata del campionato di DNB girone C. Il team di Bolignano arriva a questa sfida dopo aver ottenuto quattro vittorie consecutive, una striscia positiva che gli ha così permesso di tenere accese le speranze di poter raggiungere il secondo gradino del podio. Due i punti che separano i nero arancio dal duo Martina Franca – Roseto a quota 40 punti, nel turno odierno i pugliesi usufruiranno del turno di riposo previsto del calendario mentre gli abruzzesi giocheranno in trasferta ad Agropoli, una grande occasione quindi per restare attaccati alle dirette concorrenti, inutile ricordare che contro il Giugliano la vittoria è d’obbligo. Dopo questo turno il campionato si fermerà per la sosta pasquale, i nero arancio torneranno sul parquet domenica 15 aprile nell’ormai decisivo scontro diretto contro Roseto, dopodiché la sfida contro la capolista Agrigento ed infine il 25 aprile a Rieti. In settimana è stato diramato un comunicato stampa da parte della LNP: Nel weekend verrà attivata l’azione di protesta, da parte di tutte le società partecipanti ai campionati nazionali dilettanti, nei confronti delle decisioni prospettate dagli organi di governo della FIP secondo quanto deliberato dall’Assemblea Generale di Legnano. Le società non condividono la divisione del futuro secondo campionato in Gold e Silver che di fatto conserverebbe due distinti campionati determinando nuovamente un grande numero di retrocessioni e la ingiustificata dequalificazione da nazionale a interregionale di DNC con un irragionevole allargamento a 12 gironi con uguali costi di gestione. Le squadre giocheranno passivamente le prime due azioni della gara volendo dare un segnale di forte mobilitazione verso scelte non condivise e poi sportivamente onoreranno in campo il loro impegno sportivo. LNP ha elaborato una serie di proposte in un’ottica di concreta disponibilità ad un confronto con la FIP nell’interesse dell’intero movimento. Anche i giocatori della LNP hanno voluto farsi sentire con una lettera destinata alla Fip e Giba: Le nostre proposte ci sembrano molto costruttive e hanno come unico obiettivo il miglioramento delle condizioni di lavoro (perché in fin dei conti è un lavoro!). In sintesi: capitolo under – Eliminazione di qualsiasi obbligo, imporre il tesseramento in base all’età anagrafica è un atto discriminatorio da qualunque lato lo si possa guardare e un privilegio economico slegato da qualsiasi logica. Capitolo parametri società – Riduzione drastica, i prezzi che le società dei campionati dilettanti pagano per gli atleti svincolati siano oltremodo eccessivi. oppure sono troppo economici quelli delle società dei campionati professionistici. Capitolo stipendi – Garanzie, venga fatto il possibile perché i contratti promessi vengano garantiti dalle società. Troppo spesso i giocatori rimangono senza stipendio per mesi e percepire l’intero compenso è ormai diventato quasi un miracolo. In conclusione: Rimanendo disponibili al dialogo e sensibile alle proposte ulteriori, rendiamo noto che intendiamo difendere la nostra libertà di operare in un settore (la pallacanestro dilettanti) che ci ha visto dedicare anni di sacrifici e passioni, anni belli ed anni brutti, gioie, tristezze e lontananze da casa, impegni economici presi in virtù del proprio lavoro, svolto e remunerato di conseguenza. L’avversario odierno – Il Tecfi Giugliano è ultimo in classifica, zero punti in 27 gare disputate, ormai retrocesso in DNC non ha più nulla da chiedere a questo campionato se non chiudere la stagione con almeno una vittoria, il colpaccio al Pala Botteghelle sembra però più di una mission impossibile. Stagione disastrosa per il team campano, peggior attacco (59.0) e peggio difesa (83.7) del girone, nella gara d’andata la Viola travolse il Giugliano, 50-80 il risultato finale, trenta i punti di scarto in una gara senza storia in cui Caprari e soci tirarono con il 60% dal campo. Il quintetto iniziale di coach D’Addio sarà composto dal play D’Orta (5.4), dai due esterni Pietroluongo (8.6) e Leccia (4.0) e dal duo Zamo (7.6) e Loncarevic (9.9 punti e 7.3 rimbalzi) sotto canestro. Si prospetta un match “tranquillo” per Grasso e compagni, ma guai ad abbassare la guardia, servirà una partenza sprint per chiudere subito in conti e gestire il vantaggio accumulato, si cerca la cinquina per continuare la rincorsa al secondo posto.
30° giornata DNB girone C
01/04/2012 ore 18.00 Pala Botteghelle di Reggio Calabria
LIOMATIC VIOLA RC – TECFI GIUGLIANO
Arbitri: Tarascio Sebastiano di Priolo Gargallo (SR) e Venga Vincenzo di Ragusa (RG)
LIOMATIC VIOLA RC
Quintetto iniziale: 16 Zampogna, 6 Paparella, 8 Caprari, 4 Gambolati e 15 Agosta
A disposizione: 10 Coronini, 7 Potì, 5 Laganà, 13 Grasso, 14 Ingrosso
Coach: Bolignano Domenico
TECFI GIUGLIANO
Quintetto iniziale: 6 D’Orta, 7 Pietroluongo , 5 Leccia, 19 Zamo e 12 Loncarevic
A disposizione: 14 Delgado, 4 Covino, 8 Brillante, 15 Orefice, 17 Maisto
Coach: D’Addio Federico