Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket C dil: Nuova Jolly sconfitta a Trapani (80-54)

Basket C dil: Nuova Jolly sconfitta a Trapani (80-54)

Lighthouse Trapani-Nuova Jolly 80-54

Trapani: Virgilio 15, De Gregori 5, Costantino 10, Di Gioia 4, Svoboda 8, Meschino 6, Imsandt 14, Mollura 15, Livera, Costadura 3. All. Priulla

Nuova Jolly: Angelino 16, Ates 13, Tramontana 7, Vozza 9, Rizzo, Costa D. 3, Caccamo 4, Suraci 2, Federico, Settimio. All. Ortenzi.

Arbitri: MARZULLO CIRO di AVELLINO (AV)e BENCIVENGA FABRIZIO di NAPOLI (NA)

Note- Parizali: 20-16/40-23/58-43

Romana Pirillo (dirigente Nuova Jolly): “Considerata la forza dell’avversario, una squadra costruita per vincere il campionato che forse ha già vinto, grazie alla classe di giocatori di categorie superiori, ed un monte ingaggi nettamente superiore rispetto al nostro, rientriamo da questa sconfitta con il sorriso. Il sorriso di chi sa che sta intraprendendo un percorso giusto, e che riesce a giocarsela senza timore contro qualsiasi squadra che affronta. La nostra, è una squadra fatta di 3 senior e 7 under, che è anche riuscita oggi a vincere il terzo periodo, al cospetto della capolista, chiudendo il quarto a -15 e riducendo il gap. Gli under sono tutti di “nostra produzione” che stanno dando grande soddisfazione a noi come società, ma anche alla città di Reggio Calabria. Buona la prova di tutti gli elementi per intensità di gioco, bravi a non mollare mai”.

Leonardo Ortenzi (coach Nuova Jolly): “L’accoglienza del pubblico di Trapani mi ha davvero emozionato. Senz’altro abbiamo trovato un avversario che aveva ancora qualche scoria, della vittoria arrivata in Coppa Italia, ma siamo in ogni caso riusciti a fare una figura più che dignitosa. Era quello che volevo e quello che speravo dai ragazzi; questo ci consente di prepararci al meglio per le prossime quattro finali che ci attendono. Abbiamo 8 punti di vantaggio su Ragusa nostro prossimo avversario, e vincendo ci potremmo dire quasi sicuri di evitare la retrocessione diretta, che sarebbe già un ottimo risultato. Dall’altra parte però non ci aiuta la vittoria di Paternò in casa del Gela, visto che con la classifica di oggi, saremmo costretti a disputare i play-out. Sono contento della prova dei ragazzi, che mi hanno dato la soddisfazione di battere per un periodo Trapani, riscattando bene il pesante passivo dell’andata. Ho visto il piglio giusto, e sono anche contento di avere dato minuti a Settimo e Federico, ragazzi che si allenano con noi, che meritavano di essere premiati. Tutti gli altri hanno dato anche loro un ottimo apporto, con Angelino ed Ates che hanno avuto vita più facile lontano dal canestro, rispetto magari a Tramontana che nonostante abbia realizzato un paio di canestri di pregevole fattura, ha avuto davvero una vita dura contro la fisica difesa siciliana. Posso solo fare un plauso a tutti i ragazzi, per una sconfitta che subiamo comunque a testa alta”.

Fabrizio Cantarella –Addetto Stampa Nuova Jolly –