Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket: ancora un successo per la Redel Energia Reggio Calabria

Basket: ancora un successo per la Redel Energia Reggio Calabria

Di seguito la nota diffusa dall’ufficio stampa Redel Energia: In tanti auspicavano in un “Racalmuto Bis”.Tanti altri erano davvero preoccupati che l’assenza di pubblico, per

disposizioni comunali, potesse bloccare il “magic-moment” della Redel Energia Reggio Calabria.

Successo brillante ed appassionante per la compagine reggina che batte una diretta concorrente per la corsa PlayOff esaltandosi e divertendo.
Davvero un bel basket quello espresso dal coach dei reggini Checco D’Arrigo che ringrazieràpubblicamente tutta la sua squadra per il lavoro settimanale e la prestazione offerta.
Si tratta del terzo successo consecutivo per i reggini che iniziano a sognare in vista di un piazzamento PlayOff da leccarsi i baffi.Il successo è stato ottenuto nuovamente senza Matteo Grande che rivedremo con piacere dal prossimo turno.

Nel primo quarto inizierà il dominio territoriale della Redel:Claudio Cavalieri prenderà per mano i suoi scavando il primo ed importante break, così come accadde contro Racalmuto.Antinori e Pellegrino lo seguiranno a ruota ed il 15 a 6 sarà già confortante per i locali.
Il più dieci chiuderà le manovre di primo quarto ma il Marsala sembra tutt’altro che arrendevole.

Nella seconda frazione non si segna per due minuti abbondanti.
Soldatesca inizia a far canestro con continuità dagli angoli e Marsala proverà una riscossa con il reggino Daniele Saccà che firmerà il meno sei. Festino scalderà la mano da tre punti per il meno tre e gli ospiti iniziano a crederci.
Reggio risponderà alla grande con una tripla del giovane Stracuzzi.Grazie alla maestria in palleggio di Antinori,nuovamente Mvp della gara, la Vis rimarrà sempre avanti tenendo a distanza un avversario più vivo che mai.

Nel terzo quarto Marsala scende in campo con un quintetto sperimentale: fuori Saccà,Festino e Sisto e la Redel fa festa e non perdona.
In poco più di tre minuti Antinori e Pellegrino accompagnati dal resto del gruppo firmano un mega parziale devastante.
Più quindici a metà tempo, più venti al settimo del terzo quarto con il match che si avvierà sulla strada dell’esito finale.
Pellegrino firmerà il più ventitre.
A quel punto coach D’Arrigo lascerà spazio a chi aveva giocato meno fino a quel momento, compreso il classe 1994 Lorenzo Lombardo.
Marsala tenterà una rimonta incredibile che si fermerà sul meno otto.
Soddisfazione e sorrisi a fine gara per i reggini che dovranno continuare su questa strada: domenica bisogna riscattare la sconfitta nel derby dello stretto contro Messina questa volta in casa dei peloritani.

Giovanni Mafrici
Uff.Stampa Redel Energia
Reggioacanestro.com