Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Vicenda Viola-palasport, Curatola: ”Da Condello atto ignobile, ho dato mandato al mio legale”

Vicenda Viola-palasport, Curatola: ”Da Condello atto ignobile, ho dato mandato al mio legale”

palazzosangiorgio3

Di seguito la nota diffusa dall’assessore allo sport del Comune di Reggio Calabria, Walter Curatola

“In questo momento particolarmente confuso, dovuto al tragico evento del Pala Calafiore, posso comprendere lo sfogo delle società sportive che fino ad oggi hanno utilizzato l’impianto, ma non posso accettare, assolutamente, offese gratuite rivolte alla mia persona. Nell’immediato di quanto accaduto a

Pentimele ho incontrato i rappresentanti della Viola presso l’Assessorato allo Sport del Comune. Mi è stata sottoposta la necessità, urgente, di avere assegnato l’impianto di Botteghelle per la disputa delle gare interne del Campionato. Da parte mia, ci tengo a sottolinearlo, vi è stata completa disponibilità ad ascoltare le richieste della società e ad adoperarmi affinché si potesse trovare una soluzione immediata e soddisfacente alle esigenze di tutte le compagini sportive reggine.
Ho chiesto solamente alla società Viola, in virtù di un momento particolarmente delicato che vede tutto l’apparato burocratico del settore Sport a completa disposizione della Procura della Repubblica, una soluzione transitoria che potesse risolvere il problema della gara interna dei ragazzi di coach Bolignano prevista per domenica prossima. A tal proposito ho suggerito, solo per questa gara, l’utilizzo della struttura del centro sportivo di Modena, al fine di concedere al mio Assessorato i giorni necessari per procedere ad una riorganizzazione completa dell’utilizzo degli impianti alternativi al Pala Calafiore. Sono certo che, il Sindaco e l’Amministrazione, superato questo brevissimo lasso di tempo, sapranno trovare le soluzioni migliori per salvaguardare la stagione sportiva della nostra maggiore realtà cestistica.
La Viola è la storia della nostra città e la mia assenza alle partite interne non può essere strumentalizzata per denunciare una mancanza di attenzione da parte dell’Amministrazione comunale verso una società che, negli anni, ha tenuto alto il nome e l’immagine della città di Reggio Calabria sul territorio nazionale. Oggi la Viola è guidata da una società ambiziosa, verso la quale rimane immutata la mia fiducia per un futuro ricco di successi sportivi.
Diverso quanto invece dichiarato in conferenza stampa dal Direttore Generale della società Viola, Gaetano Condello. Esternazioni ancor più gravi se si considera che il signor Condello è mio omologo nella veste di Assessore allo Sport nel Comune di Gioia Tauro, e dunque dovrebbe conoscere le difficoltà ed i tempi burocratici di un Ente Pubblico.
Per quanto di mia conoscenza la società Viola, come in ogni stagione agonistica, ha voluto omaggiare in maniera assolutamente volontaria ed autonoma, l’Amministrazione comunale di alcuni abbonamenti gratuiti: in mano al sottoscritto sono state consegnate due tessere. Dunque quanto affermato dal signor Condello, relativamente alla concessione di 200 abbonamenti alla mia persona, non trova riscontro nella realtà dei fatti. Queste sono dichiarazioni che non posso consentire e considerato che sono stato ingiustamente accusato di un atto che reputo ignobile ho dato mandato al mio legale affinché tuteli la mia persona in ogni sede opportuna.
Vorrei chiarire, inoltre, che nessuno si è mai lamentato presso la dirigenza della Viola per il numero di abbonamenti destinati all’Amministrazione comunale: quanto affermato dal Dg Condello è dunque ulteriormente falso e non tollerabile.  Posso comprendere che il direttore generale della Viola si sia fatto trascinare dall’emotività di un momento delicato e confuso, ma ciò non giustifica le argomentazioni e i toni utilizzati da Condello nei confronti del Sottoscritto e dell’Amministrazione comunale che, lo ribadisco, superato questi giorni indispensabili per una completa riorganizzazione delle attività sportive, saprà dare le risposte adeguate a tutte le società reggine che con sacrificio ed impegno, tengono alto il nome della nostra città”.