Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, Viola ko contro Bisceglie

Basket, Viola ko contro Bisceglie

BASKET
di Gianni Tripodi –
La Viola che non t’aspetti. I nero arancio crollano davanti al proprio pubblico sotto i colpi di una modesta Ambrosia Bisceglie (64-67) che approfitta della

prestazione decisamente sottotono dei reggini per espugnare il Pala Calafiore. Il turno di riposo “forzato” non ha di certo fatto bene al team di coach Bolignano, contro i pugliesi è mancata l’intensità su entrambi i lati del parquet, troppo soft in difesa ed imprecisi e disorganizzati in attacco. Ennesima occasione sprecata per agganciare il secondo posto, la Viola rimane così ferma in terza posizione in compagnia di Roseto (26) e si prepara ad affrontare un faticoso tour de force di due partite in quattro giorni contro Scauri (giovedì) e Palestrina (domenica). Contro Bisceglie, priva del play titolare Desiato, i nero arancio partono subito con il freno a mano tirato e sono costretti a rincorrere i pugliesi per tutta la partita, Grasso e compagni rimangono sempre sotto nel punteggio e soffrono il maggiore dinamismo degli ospiti. Nel corso dell’incontro Bisceglie trova con troppa facilità la via del canestro con Storchi che fa registrate il suo massimo stagionale, 23 punti con il 62% dal campo (8/13), vera e propria spina nel fianco della difesa reggina fuori e dentro l’area. I nero arancio si affidano al “solito” Caprari, 18 punti con il 55% dal campo, ma non basta, la squadra non gira come dovrebbe e dopo aver recuperato faticosamente un gap di 12 punti, non riesce nel finale (64-67) ad impattare il risultato per portare la gara al supplementare. Delusione a fine gara sui volti di dirigenti, allenatore e tifosi per una sconfitta inaspettata che fa davvero male, contro Scauri ci si attende l’immediato riscatto.
22° giornata DNB girone C
LIOMATIC VIOLA RC – AMBROSIA BISCEGLIE 64-67
Parziali: 14-16, 25-36, 39-49, 64-67
Arbitri: Barilani Stefano e Salustri Valerio di Roma
LIOMATIC VIOLA RC
Caprari 18, Paparella 13, Agosta 9, Gambolati 7, Zampogna 7, Ingrosso 6, Grilli 3, Grasso 1
Coach: Bolignano Domenico
AMBROSIA BISCEGLIE
Storchi 23, Nardin 15, Carrichiello 11, Ambruoso 9, De Falco 4, Lazovic 3, Sergio 2
Coach: Ciracì Lillino

Novità in quintetto per coach Bolignano che preferisce schierare dal primo minuto Gambolati in quintetto al posto di capitan Grasso che parte dalla panca. Coach Ciracì deve invece rinunciare al play titolare Desiato e manda sul parquet il nuovo acquisto Lazovic. L’inizio della Viola è decisamente sottotono, l’approccio soft dei reggini è inspiegabile, Bisceglie ne approfitta firmando un parziale di 4-0 con De Falco e Carrichiello, Gambolati ed Agosta vengono fermati dall’ottima difesa pugliese con l’ex Upea quasi sempre raddoppiato. I primi punti della Viola arrivano dalla lunetta con Grilli (1/2), Storchi colpisce dalla lunga distanza approfittando dello spazio concessogli dalla difesa, 1-7 dopo tre minuti di gioco. Ancora il lungo pugliese a segno, stavolta sotto canestro, primo lampo nero arancio con la tripla dell’argentino Paparella, arriva anche il primo canestro di Agosta che riesce a liberarsi in area pitturata e va ad appoggiare. Bisceglie si affida ancora una volta a Storchi, altra tripla per lui, risposta immediata di Caprari dall’altra parte, 9-12. Storchi (1/2), Gambolati con il piazzato, difesa reggina troppo molle, Lazovic la punisce con la tripla,11-16. Agosta (1/2) Zampogna allo scadere in contropiede per il 14-16. Secondo quarto: Coach Bolignano prova il doppio play con Zampogna e Paparella contemporaneamente sul parquet, Lazovic trova allo scadere dei 24” la tripla del +5, la Viola fa fatica a trovare il canestro avversario, Paparella con l’arresto al tiro riporta i suoi al -2, 17-19. Bisceglie continua ad infilare la retina, prima con Nardin e poi con Ambruoso con il gioco da tre punti ,17-24, timeout per Bolignano. Ancora Ambruoso in lunetta (1/2), max vantaggio Bisceglie, +8, va a sedersi Grilli un po’ sottotono e rientra sul parquet Caprari che, appena entrato, trova due punti cadendo all’indietro, Nardini punisce per l’ennesima  volta una difesa reggina troppo soft e realizza la tripla del +9, Carrichiello in lunetta (1/2) e Ambruoso dalla media, gli ospiti si portano sul +12. Agosta riesce a liberarsi dalla marcatura del difensore e appoggia, Nardin con l’arresto e tiro, Caprari colpisce dalla lunga e riaccende le speranze del pubblico del Pala Calafiore, Grasso  in lunetta (1/2) 25-33. Ambruoso infila la tripla con le mani in faccia di Grasso, 25-36. Terzo quarto: Subito palla persa con Agosta che commette passi, altra palla persa dell’ex Upea, Storchi dall’altra parte a bersaglio, arriva la tripla senza ritmo di Paparella a riportare i suoi al -10. Agosta da sotto trova due punti fondamentali, anche “Bum Bum” non si tira indietro e in entrata realizza un bel canestro, la Viola si riavvicina, 32-38. Storchi in semi gancio, terzo fallo (in attacco) di Agosta, al suo posto Ingrosso, tecnico a Caprari per proteste, Nardin in lunetta (1/2), Paparella si fa tutto il campo e alza la parabola, 34-41, terzo fallo per Paparella, entra Zampogna. De Falco batte Gambolati ed appoggia, Zampogna appena entrato trova un bel canestro, Carrichiello in lunetta (1/2), Ingrosso stoppa la conclusione di De Falco, timeout Bolignano. Carrichiello allo scadere dei 24” trova il canestro del +10 a 44” dal termine, Zampogna serve Paparella solo nell’angolo che non può sbagliare, risposta di Carricchielo con la tripla cenetrale, 39-49. Quarto quarto: Carrichiello serve sotto canestro Storchi che appoggia facile, Agosta dall’altra parte, -10, tecnico fischiato a coach Bolignano che prova a scuotere i suoi, Storchi in lunetta (2/2), quarto fallo di Paparella, entra Zampogna, penetrazione facile di Ambruoso, Caprari prova caricarsi la squadra sulle spalle, tecnico a Carrichiello, Caprari in lunetta (2/2) la gara comincia a scaldarsi, 45-54. Quarto fallo di Caprari, Potì sul parquet, Sergio (2/2) e Chiriatti in lunetta (0/2), tripla centrale di Gambolati a tirar su i suoi, -8, altra tripla, stavolta di Zampogna che riaccende l’entusiasmo del pubblico reggino, -5 a 4’18” dal termine, timeout Bisceglie. Ingrosso in lunetta (2/2), ottima circolazione di palla dei pugliesi che liberano al tiro Storchi, tripla e +6 ospiti, Gambolati si lascia superare da Storchi che appoggia al tabellone, tripla allo scadere dei 24” per Ingrosso, Caprari si butta dentro e realizza il canestro del-3, tripla di Nardin a 1’25” dal termine, Caprari in lunetta (2/2), 60-64. Canestro importantissimo realizzato da Grilli, -2, quinto fallo per Caprari, Storchi in lunetta (2/2), 30” alla fine, palla in mano alla Viola, Paparella prova la tripla e la sbaglia, fallo sistematico, lo 0/2 di Chiriatti tiene accese le speranze dei reggini, Gambolati corregge in tap-in la tripla sbagliata da Potì, 64-66, altro fallo sistematico, Nardin in lunetta a 7” al termine (1/2), -3 a 7” dal termine, timeout Viola. Nell’ultimo possesso la palla arriva nelle mani di Grilli che prova e sbaglia la tripla che avrebbe potuto mandare la gara al supplementare, finisce la partita, Bisceglie espugna il Pala Calafiore (64-67).