Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket Viola, dg Condello: “Atteggiamento inaccettabile, la squadra deve sempre dare il massimo”

Basket Viola, dg Condello: “Atteggiamento inaccettabile, la squadra deve sempre dare il massimo”

di Gianni Tripodi – Il post partita di Liomatic Viola RC – Ambrosia Bisceglie 64-67
Il dg Gaetano Condello: Credo che oggi la Viola non sia scesa sul parquet. Non ho visto

quell’approccio che sia io che la società chiediamo alla squadra, una prestazione che non arriva neanche alla sufficienza, non tanto per la sconfitta, ma quanto per l’atteggiamento di tutta la squadra che è stato inaccettabile. Sappiamo che la squadra sta lavorando, le partite si possono anche perdere, sia in casa che fuori casa, ma lo spettacolo che la squadra ha offerto oggi è stato indecoroso. Non siamo soddisfatti , abbiamo perso contro una squadra rimaneggiata che era priva del playmaker titolare e di riserva. Evidentemente alcune scelte che si facevano in passato durante le partite quando c’era Fantozzi, continuano a ripetersi e a questo punto se anche adesso la società dovrà prendere ulteriori provvedimenti vuol dire che li farà già da stasera. La società lavora ventiquattro ore su ventiquattro per questa squadra e per questo movimento, ripeto, ci possono essere partite in cui si può perdere, però vogliamo vedere dieci giocatori in campo, l’allenatore, il vice allenatore e il terzo allenatore che diano sempre il massimo e io questo ancora non l’ho visto. Vedere una squadra che fa 8/32 con il 25% da tre punti non è un bel esempio, neanche per i ragazzi, bisogna dare delle regole, stasera ne parlerò con il coach, ci sono giocatori che giocano dieci minuti e fanno sette tiri da tre punti e credo sia una cosa che non si vede facilmente, neanche in allenamento, figuriamoci in una partita così importante. Dobbiamo continuare il nostro percorso cercando di rimanere nelle zone alte della classifica, siamo un po’ delusi e amareggiati, dovremmo cercare delle soluzioni anche abbastanza veloci visto che giovedì giocheremo contro Scauri una partita importantissima. Oggi abbiamo perso una grandissima occasione così come l’abbiamo contro Roseto, bisogna fare un esame di coscienza, noi come società lo abbiamo fatto diverse volte, adesso tocca alla squadra.
Coach Domenico Bolignano: Parlerò a lungo con i ragazzi di questa sconfitta per capire da cosa è stato dettato questo calo completo di intensità difensiva, al di là delle scelte tecniche e tattiche che si possono fare, le ho provate quasi tutte, il problema è stato nell’intensità e chiederò ai miei ragazzi di darmi una risposta, non solo a parole, ma con i fatti. Nonostante ci siano state tante rotazioni è mancata l’intensità, anche chi è subentrato dalla panchina non ha dato più degli altri. Ho insistito con la difesa a zona perché era l’unica arma che poteva in qualche modo imbrigliare il loro attacco, se non avessimo preso quel tiro da tre punti nell’angolo di Storchi la difesa l’avremmo valutata tutto sommato positiva. L’attacco dipende dalla difesa, se manchi d’intensità difensiva chi ne paga le conseguenze è sicuramente la fase offensiva, abbiamo preso tiri affrettati venuti dal gap dello svantaggio, ognuno dei miei giocatori ha forse pensato di poter risolvere la partita con un passaggio o un tiro.
Stefano Potì: E’ stata una partita brutta, difficile, dobbiamo però rimanere tranquilli e sereni e continuare ad allenarci. In settimana ci siamo preparati bene per affrontare questa sfida, alla fine può capitare una sconfitta così. Il campionato è ancora lungo, guardiamo già a giovedì dove avremo subito la possibilità di riscattarci contro Scauri.