Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket Viola: settore giovanile a Latina per il 2° “Memorial Simone Muraro”

Basket Viola: settore giovanile a Latina per il 2° “Memorial Simone Muraro”

La formazione Under 17 guidata da coach Pasquale Iracà, assistito da Pasquale Motta e Giuseppe Polimeni,  sarà tra tra le protagoniste del 2° Memorial Simone Muraro che si svolgerà

a Latina dal 28 al 30 dicembre 2011. Dopo il grande successo riscosso dall’edizione dello scorso anno, si rinnova l’appuntamento con la kermesse cestistica di spessore nazionale organizzata dall’ Ads Funny Basket Events, in collaborazione con il Comitato Provinciale Fip di Latina , il Comune e la Provincia di Latina e riservata ad atleti nati nel ’95-’96. La manifestazione ha lo scopo di valorizzare e mettere in risalto l’attività giovanile nel ricordo, attraverso lo sport che amava di più, di uno dei giovani più promettenti del vivaio dell’A.B. Latina, Simone Muraro, scomparso prematuramente a soli 17 anni il 15 agosto 2010 in un tragico incidente stradale. Alla manifestazione parteciperanno 6  formazioni suddivise in due raggruppamenti : la Viola è stata inserita nel girone “ALMASOLARE”  insieme a Virtus Roma e A.B. Latina, nell’altro girone “AIRONE IMMOBILIARE ” figurano le compagini di Anagni, LBL Caserta e Juve Pontedera. Scordino e compagni debutteranno mercoledì 28 alle ore 17.30 sul parquet della Palestra dell’Istituto Einaudi contro la Virtus Roma ; il 29  alle ore 11 , presso la Palestra della Scuola Media “Don Milani”, i violini si confronteranno con l’A.B. Latina. Nel pomeriggio di giovedì avranno luogo le semifinali incrociate tra le 2 formazioni che meglio si saranno piazzate nei 2 gironi, mentre le finali si giocheranno nella mattinata di venerdì 30 al PalaBianchini al termine delle quali verranno premiate le squadre partecipanti. I neroarancio, che hanno chiuso brillantemente imbattuti il girone di andata del proprio campionato di categoria, avranno la possibilità di misurarsi con  il meglio del basket giovanile centro- meridionale e vivere un’esperienza di crescita e di confronto con realtà anche al di fuori del territorio regionale, un test importante in vista dei prossimi impegni che riserverà il 2012.