Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, la Viola affonda il Giugliano

Basket, la Viola affonda il Giugliano

basketpallone
di Gianni Tripodi –
Corato insegna. I nero arancio stavolta non sbagliano l’approccio alla partita e mantenendo sempre alta la concentrazione, passeggiano sul parquet del fanalino di

coda Giugliano (50-80) conquistando una vittoria che gli permette di rimanere a contatto con la capolista Agrigento. Non arriva neanche in questo turno il primo stop stagionale dei siciliani che continuano ad inanellare successi, dodicesima vittoria in altrettante gare disputate, battuta anche Palestrina (91-59) e la prima posizione è salva. Alla vigilia della trasferta in terra campana, visto il valore tecnico dell’avversario, ancora a secco di vittorie ed ultimo in classifica, si temeva un calo di concentrazione, ma così non è stato.  La Viola gioca con grande determinazione per tutti e quaranta i minuti di gioco, senza mai far entrare in partita il Giugliano che chiude l’incontro con soli 50 punti segnati, con il 38% da due e il 23% da tre, i nero arancio invece vincono tirando con il 68% dal campo (26/38) e dominando sotto i tabelloni grazie soprattutto ai rimbalzi del duo Cappanni – Gambolati che catturano 16 dei 34 rimbalzi totali. Risultato mai in discussione, con il pallino del gioco sempre in mano alla Viola, oltre alla “solita” buona prova di Grilli, 20 punti per lui, da sottolineare la superlativa prestazione del centro Cappanni, 23 punti con un immacolato 11/11 dal campo che, dopo gli 8 punti realizzati contro Campobasso, conferma il suo ottimo stato di forma. Primi punti in canotta nero arancio per il reggino Luca Laganà, 2/2 dalla lunetta, coach Fantozzi lo lancia nella mischia negli ultimi otto minuti a partita già chiusa, grande soddisfazione per il suo esordio. Prossimo turno: domenica si torna sul parquet, al Pianeta Viola arriva Roseto.
13° giornata DNB girone C
TECFI GIUGLIANO – LIOMATIC VIOLA RC  50-80
Parziali: 10-16, 26-39, 40-58, 50-80
Arbitri: De Prisco Giuseppe di Nocera Superiore (SA) e Petraccaro Sergio di Pellezzano (SA)
TECFI GIUGLIANO
Porfido 18, Leccia 11, Loncarevic 10, D’Orta 5, Zamo 4, Carbone 2
Coach: D’Addio Federico
LIOMATIC VIOLA RC
Cappanni 23, Grilli 20, Caprari 8, Grasso 8, Sereni 8, Gambolati 4, Paparella 3, Coronini 2, Laganà 2, Marengo 2
Coach: Fantozzi Alessandro

Inizia la sfida tra Giugliano e Viola con un botta e risposta tra Porfido e Grilli, 5 punti per la giovane guardia campana, 7 invece per il romano, Viola avanti 5-7 dopo i primi 3 minuti di gioco. Continua il buon momento di Grilli (tripla), già in doppia cifra (10 punti), i padroni di casa faticano ad infilare il canestro reggino, Leccia fa 1/2 dalla lunetta, si iscrive a referto anche Gambolati e sul +6 Viola arriva il timeout di Giugliano. Grasso appena entrato al posto di Caprari realizza da sotto, Carboni per i campani a rompere il digiuno di canestri su azione, Grilli scatenato colpisce dalla media, i liberi di Porfido chiudono la prima frazione sul 10-16. Secondo quarto: Il Giugliano si affida alle giocate di Porfido, altri due punti per lui, Grasso con il piazzato dalla media, i padroni di casa acquistano fiducia, parziale di 4-0 firmato Loncarevic e Leccia, 16-20, Grilli serve Cappanni da sotto che appoggia, il solito Porfido con l’arresto e tiro, -4 Giugliano. Realizza Cappanni in area pitturata, 18-24, arriva il timeout di coach D’Addio. Grasso trova spazio sotto i tabelloni ed appoggia sul terzo assist di Grilli, Cappanni segna in semi gancio e la Viola trova il vantaggio in doppia cifra, 18-28. Tripla di Loncarevic, brutta tegola per Giugliano, secondo fallo di Porfido richiamato in panca da coach D’Addio, Cappanni continua a fare la voce grossa in area pitturata, 10 punti per lui con il 5/5 dal campo, arrivano le triple di D’Orta da una parte e Caprari dall’altra, 24-33. Zamo dalla media, la Viola punta forte sul gioco sotto canestro, Cappanni, quattro punti di fila e Gambolati portano la Viola sul 26-39 e si va all’intervallo. Terzo quarto: Riparte in quarta la Viola con un parziale di 5-0 firmato Grasso e Caprari (tripla), gioco da tre punti per Porfido che segna subendo il fallo del capitano reggino,  29-44. Torna a punti la guardia romana Grilli e i nero arancio volano sul +17, max vantaggio. I padroni di casa si affidano alle giocate in contropiede, D’Orta appoggia facile, bella giocata del team reggino che libera al tiro Paparella, tripla del 31-49 ed è timeout Giugliano. Torna sul parquet Sereni (solo 8 minuti nel primo quarto), Grilli dalla lunetta (2/2) porta i suoi al +20, Sereni con i primi punti della sua partita, terzo fallo per la guardia romana costretta ad uscire, con Leccia e Porfido il team campano firma un parziale di 5-0 e prova a ridurre il pesantissimo gap. Dalla lunetta vanno a segno Sereni (2/2) e Leccia (1/2), sul canestro di Caprari, nuovo timeout per Giugliano. I liberi di Loncarevic (1/2) e Cappanni e Grilli (1/2) chiudono la terza frazione sul 40-58. Quarto quarto: Recupera palla Coronini e realizza i primi due punti della sua partita, Cappanni serve sotto canestro Sereni, parziale di 4-0 Viola, +22. Zamo dalla lunetta (2/2) per Giugliano, ma i nero arancio continuano a macinare punti, Cappanni (1/2) e Sereni per il nuovo max vantaggio, +23. La partita si avvia ormai alla conclusione, arriva la tripla di Grilli del +26 e coach Fantozzi decide di gettare nella mischia anche il giovane under Laganà (prima presenza in campionato) che appena entrato subisce il fallo di Loncarevic e fa 2/2 dalla lunetta. Cappanni è immarcabile sotto canestro (11/11), sul finale c’è spazio anche per l’argentino Marengo, arrivano i primi punti anche per lui, finisce 50-80.