Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / A Lamezia Terme il 45° Corso Regionale Congiunto per Ufficiali di Gara ed Insegnanti Tecnici di karate

A Lamezia Terme il 45° Corso Regionale Congiunto per Ufficiali di Gara ed Insegnanti Tecnici di karate

Sabato 29 e domenica 30 ottobre 2011 si è svolto il 45° Corso Regionale Congiunto per Ufficiali di Gara ed Insegnanti Tecnici, che ha visto, oltre alla prestigiosa partecipazione del Prof. Giuseppe Pellicone, Vicepresidente Vicario FIJLKAM, la presenza di due Docenti di eccezione, il Maestro Vito Simmi, per l’allenamento del combattimento, ed il Maestro Giuseppe Zaccaro, per il regolamento d’arbitraggio.
La manifestazione viene aperta dalle parole introduttive del Maestro Gemelli, Dirigente del Settore Karate Calabrese, che, oltre a portare i saluti del dott. Antonio Laganà, Presidente del Comitato Regionale FIJLKAM, dà il benvenuto a tutti i presenti ed evidenzia il fatto che, il regolamento arbitrale deve essere conosciuto in tutti i suoi aspetti, non solo dagli Arbitri, dagli Insegnanti Tecnici e dagli Atleti, ma anche
dai tantissimi genitori che accompagnano i ragazzi in gara. Questo permette loro di gustare con totale partecipazione le gare e diminuisce di tanto le contestazioni non poggiate sulla conoscenza del regolamento. Inoltre,ringrazia, assieme agli Organizzatori, anche le Istituzioni di Lamezia Terme, per il contributo fattivo alla realizzazione della manifestazione.
Replica, quindi, nel suo breve intervento, dell’assessore con Delega allo Sport del Comune di Lamezia, Avv. Rosario Piccioni, il quale, a nome dell’Amministrazione che rappresenta, si dichiara felice di potere ospitare nella propria Città un evento di questa importanza e preannuncia la realizzazione di nuove strutture sportive a Lamezia.
Per il saluto della Federazione Nazionale e la presentazione dei Docenti, la parola passa al Prof. Pellicone, che nel suo intervento, riprendendo quanto riportato nella lettera di presentazione al Corso stampata nella carpetta consegnata ai partecipanti, si dichiara onorato di poter presenziare a questa manifestazione, sottolineando l’aspetto congiunto (Ufficiali di Gara ed Insegnanti Tecnici), all’insegna
della sinergia con cui si lavora in Federazione, finalizzata alla realizzazione di quello che è il criterio fondamentale dello sport: “ludere non ledere”. Pellicone procede, quindi, ad introdurre i due Docenti (di cui diremo più dettagliatamente in seguito), ovvero l’Arbitro Mondiale Giuseppe Zaccaro, tra i più esperti al mondo, e il Maestro Vito Simmi, considerato uno tra i più bravi allenatori di karate in circolazione nel globo, in particolar modo per il Kumite, e che da oltre 20 anni ha il ruolo di coordinatore dei Coach della Nazionale.
Alle parole di benvenuto, segue la consegna, all’assessore Piccioni e agli altri ospiti, di due simboli della cultura calabrese, ovvero due statuette che rappresentano la riproduzione dei bronzi di Riace, e che già le numerose attività di Karate Calabria per il mondo hanno portato in giro per i continenti. A consegnarle, in modo molto significativo, il Prof. Pellicone in persona, che ne approfitta anche per
richiamare l’attenzione sull’opuscolo che accompagna le statuette e che racchiude i tratti salienti degli studi del Maestro Riccardo Partinico, Direttore Tecnico di Karate Calabria ed esperto di statuaria greco-romana, che con le sue interpretazioni muscolo-scheletriche delle statue greche, ha spesso messo in discussione i pareri di molti autorevoli Critici d’Arte.
Inizia, quindi, la prima parte del corso, sabato 29 ottobre, presieduta dal Maestro Giuseppe Zaccaro, arbitro mondiale, ritenuto in
campo internazionale tra i più esperti, tant’è che alla sua direzione vengo spesso affidate le finali più agguerrite per l’assegnazione dei titoli
mondiali, e che per la sua esperienza e preparazione è membro della Commissione Arbitrale Europea. Zaccaro, per mezzo di una
presentazione multimediale, proiettata nel Palazzetto, ha illustrato, non solo ad Ufficiali di Gara, ma anche a Tecnici ed Atleti, le novità che interesseranno, a parte dal 2012, il regolamento arbitrale WKF (World Karate Federation), novità che riguardano in maniera rilevante l’aspetto del controllo tecnico, per una maggiore incolumità degli Atleti. Oltre all’indiscutibile preparazione sulla materia, il M° Zaccaro dimostra anche grandi capacità espositive, e, grazie anche alle numerose domande che hanno determinato una costruttiva interazione con i discenti, riesce ad esporre in maniera molto chiara l’argomento. Come abbiamo detto, la lezione sull’arbitraggio non è stata solo riservata agli Ufficiali di Gara, bensì anche a Tecnici ed Atleti, in quanto è fondamentale che il Regolamento d’Arbitraggio venga compreso da tutti. Alla lezione teorica seguono alcune simulazioni pratiche, durante le quali Zaccaro supervisiona l’arbitraggio di spezzoni di combattimento da parte dei nostri Arbitri Regionali, e in qualche caso anche degli Atleti, per una maggiore consapevolezza di questi ultimi sulla gestione del combattimento.
La mattinata di sabato si conclude con una lezione della Sig.ra Cristina Pietrantonio, dell’Ufficio Federale Affiliazioni e Tesseramenti, venuta appositamente dal Roma, per informare le Società Sportive sull’affiliazione on-line e su tutti gli altri servizi che la FIJLKAM offre via web, finalizzati alla semplificazione e alla riduzione delle spese amministrative. Anche la Sig.ra Cristina è stata omaggiata con le ormai celebri statuette dei bronzi, che ha dimostrato di gradire moltissimo.
La domenica, invece, è stata dedicata alla parte pratica di allenamento, condotta in maniera magistrale dal Maestro Vito Simmi di Bari, che come dichiarato dal Prof. Pellicone, è senza ombra di dubbio, uno dei Maestri di Karate più bravi al mondo. Simmi, da oltre 20 anni
coach della Nazionale Italiana, nella sua lunghissima carriera di Maestro, ha rifornito la Nazionale di numerosissimi Campioni Internazionali, anche Mondiali in diversi casi. Nei lunghi anni di carriera a seguito della Nazionale Senior, ha seguito in gara grandi nomi storici del karate Italiano: Anna Di Cesare, Elena Tuccitto, Michela Nanni, Stella Bux, Roberta Minet, ecc., Nicola e Daniele Simmi, suoi figli, i fratelli Claudio e Gianluca Guazzaroni, Gennaro Talarico, Davide Benetello, Ciro Massa, Stefano Maniscalco, Luigi Busà, Franco Ortu, Michele Giuliani, ecc., conquistando numerosi titoli Europei e Mondiali.
Quello che impressiona del Maestro Simmi è il metodo, inflessibile, a tratti anche severo, in grado di tirare fuori il meglio dagli Atleti, riuscendo, con il tono di voce, a dirigerli anche emotivamente.
Quest’ultimo aspetto, che ho avuto modo di vivere in prima persona durante le mie esperienze in nazionale, risulta fondamentale soprattutto in fase di gara, dove il nostro “White Lion”, come viene affettuosamente soprannominato in campo internazionale per via dei suoi capelli e barba bianchissimi, è insuperabile per fare risvegliare la massima motivazione agli Atleti.
Quello che Simmi propone ai nostri ragazzi è l’allenamento che normalmente viene svolto dalla Nazionale Italiana, con gli stessi esercizi e le stesse spiegazioni tecniche. Attentissimi, oltre ai nostri Atleti, i nostri Tecnici, coordinati dal Maestro Riccardo Partinico, Direttore Tecnico Regionale, che si sta già attivando per attuare tutte le raccomandazioni di Simmi, affinché quanto proposto venga eseguito metodicamente nelle palestre calabresi, al fine di ottenere una crescita complessiva di tutta la Calabria.
Subito concordi in questa direzione tutti i Delegati Provinciali presenti: Maestro Renato Facciolo per Vibo, Luciano Dichiera per Cosenza, Lauro Antonino per Reggio Calabria ed Enzo Migliarese per Crotone.
La manifestazione di questo fine settimana, oltre all’abbondanza di contenuti, che certamente arricchiranno il nostro Karate, ha segnato un importante successo organizzativo di Karate Calabria per il Mondo, dimostrando grande cooperazione tra i vari “attori”, che, ognuno per il proprio compito, si sono adoperati con totale dedizione ed a cui va tutta la nostra riconoscenza. Non possiamo non citare il Dott.
Gianni Foti ed il Responsabile Organizzativo Regionale M° Nino Lauro, che hanno svolto un lavoro tanto grande, quanto poco visibile, sbrigando tutti gli aspetti burocratici per la registrazione dei Corsisti. Ma un ringraziamento è dovuto anche al gruppo di Lamezia, coordinato dagli Ufficiali di Gara Internazionali Giuseppe Notarianni, Direttore del Corso, e Vincenzo Martino, che, con la collaborazione della Società Sportiva Pro Sport Tirrenico e delle altre Società del Lametino, hanno reso materialmente possibile l’organizzazione della manifestazione. Riteniamo che questa sia la strada giusta per continuare nella direzione dello sviluppo che il Karate Calabrese sta vivendo.
Nel salutarci, come di consueto ricordiamo i prossimi appuntamenti, ovvero i Campionati Italiani Juniores, previsti il 5 e 6 Novembre al Lido di Ostia/RM, presso il Palafijlkam. Riteniamo opportuno riportare di seguito gli Atleti che difenderanno i colori della nostra Regione ed ai quali facciamo un grosso in bocca al lupo.
MASCHILI: categoria fino e kg 60, Crocco Salvatore, karate Eracles di Cosenza, per i 65kg Bova Gianluca, sempre della Eracles di Cosenza, per la categoria fino a 70kg, Cimino Salvatore, Karate Catona, categoria fino a 76kg, Melasi Giancarlo, Fortitudo 1903 R.C., categoria fino a 83kg, Virardi Antonio, Associazione Fitness Rossano, categoria fino a 90 kg, Affidato Antonio, Marzial Kroton Ryu di Crotone, categoria oltre a 90 kg, Fiozzo Vincenzo, Karate Curinga.
FEMMINILI: categoria fino a 55 kg, Amendola Marika, Sporting Karate Lametia, categoria kg 61, Tripodi Ludowika, Fortitudo 1903 R.C., categoria fino a 68kg, Guglianone Eleonora, Eracles Karate Cosenza, categoria +68kg, Romanazzi Roberta, Fortitudo 1903 R.C..