Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket: contro Bisceglie la Viola cala il poker

Basket: contro Bisceglie la Viola cala il poker

basketpallone
di Gianni Tripodi –
Il poker è servito! Nella quinta giornata del campionato di DNB girone C, la Viola espugna il Pala Dolmen di Bisceglie (64-76) grazie ad un ottima prestazione corale

che le permette di non smuoversi dalle zone alte della classifica. Un ulteriore conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno che, anche quest’anno, la Viola vuol lottare per arrivare fino in fondo. Il quarto successo consecutivo permette ai nero arancio di salire a quota 8 punti in classifica e rimanere attaccata alla capolista Agrigento, imbattuta da cinque giornate e capace di rifilare ben 50 punti di scarto alla Pasta Granoro al Pala Losito di Corato (52-102). Classifica che resta invariata quindi con la corazzata Agrigento al primo posto a punteggio pieno e reggini secondi a pari merito con Martina Franca e Rieti. Nonostante Bisceglie venisse da una settimana di riposo non è riuscita a spuntarla, Storchi (12) ed Ambruoso (20) in diverse fasi del match si sono caricati la squadra sulle spalle, ma non è bastato. I reggini avrebbero potuto chiudere l’incontro già dopo il secondo quarto (31-40), ma a causa di qualche ingenuità di troppo, tecnico fischiato a Cappanni nel terzo quarto sul +5 e ai soliti “rilassamenti” che arrivano puntualmente dopo aver accumulato un esiguo vantaggio, dal +15 si è arrivati al -1, hanno fatto si che Bisceglie rimanesse in partita fino all’ultima frazione di gioco. E’ servito tutto il carattere della grande squadra per sbancare il Pala Dolmen, i nero arancio hanno mantenuto i nervi saldi e sono riusciti a gestire il vantaggio fino ai minuti finali, adesso con il quarto successo consecutivo ormai in archivio si punta dritti alla cinquina! Si torna in campo giovedì sera alle 20.30 al Pala Calafiore contro l’Autosoft Scauri. Continua il buon momento dei due migliori realizzatori nero arancio Grilli e Caprari, 16 punti per il romano  e 13 per l’ex Upea  con il 60% dal campo. In netta crescita il lungo Cappanni che dopo i 4 punti e 4 rimbalzi dell’esordio contro il Pescara ha messo a referto 8 punti con il 100% da due punti (4/4) e 4 rimbalzi.
DNB girone C – 5° giornata
LIONS BASKET BISCEGLIE – LIOMATIC VIOLA RC  64-76
Parziali: 23-18, 31-40, 49-57, 64-76
Arbitri: Tammaro Nicola di Giffoni Sei Casali (SA) e Borrelli Claudio di Cercola (NA)
LIONS BASKET BISCEGLIE
Ambruoso 20, Sergio 12, Storchi 12, Chiriatti 7, Desiato 6, Nardin 5, Di Marzo 2
Coach: Parrillo Adolfo
LIOMATIC VIOLA RC
Grilli 16, Caprari 13, Gambolati 11, Paparella 10, Cappanni 8, Potì 6, Coronini 5, Grasso 5, Sereni 2
Coach: Fantozzi Alessandro
Coach Fantozzi schiera sul parquet del Pala Dolmen il confermatissimo quintetto composto da: Paparella, Grilli, Caprari, Sereni e Gambolati con Cappanni che parte dalla panchina. Primo quarto: Tripla fulminea di Paparella 0-3 dopo pochi secondi di gioco, Storchi e Chiriatti da sotto e Bisceglie si porta avanti 4-3 dopo 2 minuti di gioco. Grilli con l’occhio gonfio a causa di uno scontro fortuito subito in allenamento realizza i primi punti della sua partita, Storchi fa valere i suoi centimetri sotto canestro, il lungo ex Corato segna subendo il fallo, Chiariatti e Desiato per il primo allungo dell’incontro 11-5 Bisceglie e Fantozzi chiama timeout. Dal ritorno sul parquet è Caprari ad infilare la retina, ma è ancora Storchi a colpire da sotto,  il migliore dei pugliesi. Liberi di Grilli per il -4 Viola, coach Fantozzi fa entrare Cappanni al posto di Gambolati, il neo entrato  si libera di Storchi ed è -2 ospiti. La Viola comincia a correre in contropiede, bell’assist di Grilli per Sereni e penetrazione di Paparella , vantaggio Viola, +2, timeout Bisceglie. Tripla di Nardin a 3 minuti dal termine, risposta immediata di “Bum Bum” Caprari, 16-18. Cappanni  in buona forma supera ancora una volta Storchi, +4, si rifà però dall’altra parte il lungo pugliese che appoggia, i nero arancio continuano a condurre la gara, Grilli dalla media, 23-18. Secondo quarto: Potì appena entrato a sostituire Caprari scalda la mano con una tripla, Sergio da sotto, ma è ancora il giovane under nero arancio a colpire dalla lunga, +9 max vantaggio Viola. Coach Parrillo non è contento dei suoi e chiama il timeout, penetrazione a canestro di Coronini e i reggini arrivano al vantaggio in doppia cifra, 20-31, +11. Bisceglie non demorde e torna a punti, Ambruoso dalla lunetta, -9 per i padroni di casa. Si catapulta a catturare il rimbalzo offensivo capitan Grasso che appoggia da sotto, Paparella in area pitturata e tripla di Gambolati, +15 a 5 minuti dal termine. Rientrano sul parquet Storchi da una parte e Cappanni dall’altra, sul max vantaggio reggino arriva il parziale di 4-0 firmato Bisceglie con Sergio e Ambruoso, -11 e timeout immediato chiamato da Fantozzi. Cappanni corregge a canestro l’errore al tiro di Paparella che tiene a distanza Bisceglie, 29-40. Allo scadere Storchi serve sotto canestro Ambruoso che realizza, 31-40 e si va al’intervallo. Terzo quarto: Mani fredde in avvio per entrambe le squadre, terzo fallo di Gambolati, dopo 2 minuti di gioco, è Cappanni ad infilare la retina in semigancio, 31-42. Bisceglie comincia a macinare punti, prima Sergio in tap-in e poi Ambruoso con il canestro e fallo, 37-42, il pubblico del Pala Dolmen si scalda. Tecnico fischiato a Cappanni, tre liberi per Bisceglie, 1/3 per Ambruoso e padroni di casa al -4. I pugliesi cominciano a credere nella rimonta, Desiato  a segno per il -1, Gambolati a segno, 41-44. Ancora Ambruoso a realizzare, Grilli e Caprari con due triple a scuotere i compagni, +6 Viola. La gara comincia ad infiammarsi, uno scatenato Ambruoso dalla lunga, -3 a 2 minuti dal termine. Il bombardiere Grilli ridà 6 punti di vantaggio ai nero arancio, Caprari dalla lunetta e la Viola va sul +8. Quarto quarto: Con il canestro realizzato da capitan Grasso i nero arancio tornano sul +10,  Storchi dimenticato da Gambolati infila la tripla del 52-59, liberi di Grilli, risveglio di Gambolati, un po’ in ombra fino al momento che regala alla Viola il canestro del +11.  I pugliesi si innervosiscono, tecnico fischiato ad Ambruoso, il migliore dei suoi, Caprari dalla lunetta per il +14 a 5 minuti dal termine.  Desiato in penetrazione a ridurre il gap, reazione Viola che non sta a guardare, Gambolati dalla lunetta (2/2) e penetrazione di Coronini, +16, 54-70, max vantaggio. Arrembaggio finale di Bisceglie con 4 punti di fila realizzati da Sergio, i nero arancio tengono palla e fanno scorrere il cronometro a 2 minuti dal termine. Liberi di Grasso e Chiriatti, ma la gara è ormai chiusa, finisce 64-76, la Viola sbanca il Pala Dolmen!