Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Viola, l’ostacolo Pescara per la “prima“ al Pala Calafiore

Viola, l’ostacolo Pescara per la “prima“ al Pala Calafiore

basket_pallone-b
di Gianni Tripodi – Questo pomeriggio (ore 18), nella quarta giornata del campionato di DNB, i nero arancio affronteranno tra le mura amiche la Pallacanestro Pescara.  La Viola riabbraccerà il Pala Calafiore dopo quasi 5 mesi di assenza, l’ultimo incontro disputato

nell’impianto di Pentimele risale al mese di giugno, quando si giocò la gara 2 di finale playoff contro l’Upea Capo d’Orlando. Dopo il vittorioso esordio casalingo contro Potenza nella palestra “Mazzetto” del rione Modena, si torna finalmente nello storico tempio del basket reggino e Grasso e compagni proveranno subito a battezzarlo con una vittoria. Entrambe le squadre hanno steccato la prima giornata, gli abruzzesi contro Roseto e i reggini a Roma contro la Stella Azzurra, quattro punti a testa dopo tre giornate di campionato con la gara di oggi che si prospetta davvero entusiasmante visto il buono stato di forma delle due compagini. I primi due attacchi del girone C, i più prolifici,uno di fronte all’altro, gli abruzzesi mettono a referto ben 85.3 punti a partita (256 totali), i reggini invece 83.6 (251 totali). Nell’ultimo turno il Pescara ha avuto la meglio, solo dopo un overtime (108-99), contro il Palestrina dell’ex Lorenzetti. Il team allenato dal coach montenegrino Razic , confermato alla guida tecnica dopo la positiva passata stagione, si affida all’esterno Comignani, miglior realizzatore della squadra con i suoi 16 punti e il 50% dal campo, all’ottima visione di gioco del play Grosso (fratello di Fabio, difensore della Juventus) e alla solidità sotto canestro del duo: Mlinar, ex Catanzaro, (7 rimbalzi e 8.3 punti a partita)e del lungo Di Carmine (13 punti a partita con il 48% dal campo). In settimana, l’addetto stampa della Viola, Isabella Galimi, ha coinvolto la tifoseria nero arancio, lanciando su Facebook, il famosissimo social network, un contest denominato “La canzone della Viola”, nel quale si chiedeva ai tifosi di indicare un possibile brano musicale che potesse rappresentare Grasso e compagni. Grande partecipazione da parte dei reggini, che non hanno esitato a proporre canzoni di ogni genere, italiane e straniere, dal rock al pop con ben 123 partecipanti. Questo pomeriggio sapremo quale sarà stata la canzone che avrà riscosso più successo, la società infatti, prima dell’inizio dell’incontro, nel momento in cui il team di Fantozzi scenderà sul parquet, farà ascoltare a tutti, il “nuovo inno” a cui la Viola sarà legata per le gare casalinghe. Un modo per accendere l’entusiasmo del pubblico presente sugli spalti del Pala Calafiore che, nonostante il parquet rimesso a nuovo  solo due settimane fa, ha fatto suonare un campanello d’allarme a causa di gravi problemi rilevati al segnapunti elettronico (cassetta elettronica guasta) e agli spogliatoi (pessime condizioni igieniche) risolti solamente in extremis dalla Multiservizi per consentire il corretto svolgimento dell’incontro contro il Pescara. Torniamo alla sfida, la Viola viene da due vittorie consecutive ottenute contro Potenze ed Agropoli e contro il Pescara cerca il tris. Fantozzi avrà per la prima volta in stagione il roster al gran completo, il coach livornese avrà l’imbarazzo della scelta, anche se è quasi certa la conferma del quintetto iniziale che si è ben comportato negli ultimi due turni con Paparella da play, Grilli e Caprari sugli esterni e Sereni e Gambolati sotto canestro. A partita in corso ci sarà sicuramente spazio per i “soliti” Coronini, Grasso e Potì, con Laganà che dovrebbe avere più spazio rispetto alla trasferta di Agropoli e il centro Cappanni pronto all’esordio in campionato.
DNB girone C – 4° giornata
LIOMATIC VIOLA RC – PALLACANESTRO PESCARA
Pala Calafiore di Reggio Calabria, 16/10/2011 ore 18.00
Arbitri: Radaelli Roberto di Vanzago (MI) e Foti Daniele Alfio di Vittuone (MI)
LIOMATIC VIOLA RC
Quintetto iniziale: 6 Paparella, 11 Grilli, 8 Caprari, 18 Sereni e 4 Gambolati
A disposizione: 10 Coronini, 7 Potì, 5 Laganà, 13 Grasso, 17 Cappanni
Coach: Fantozzi Alessandro
PALLACANESTRO PESCARA
Quintetto iniziale: 7 Grosso, 11 Grimaldi, 18 Comignani, 14 Mlinari e 5 Di Carmine
A disposizione: 12 Maino, 4 Pepe, 10 Leonzio, 19 Orfanelli, 9 Diener
Coach: Razic Vidak