Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket Viola, prima vittoria in trasferta

Basket Viola, prima vittoria in trasferta

basketpallone
di Gianni Tripodi –
Primo successo esterno e seconda vittoria consecutiva per la Viola. I nero arancio espugnano l’ostico Pala “Di Concilio” di Agropoli (62-87) asfaltando i padroni di

casa grazie all’ennesima devastante prestazione offensiva. Dopo la bella vittoria di domenica scorsa contro Potenza si cercavano conferme anche in trasferta e la Viola le dà dimostrando di essere in netta crescita, questa volta ne sono bastati 87 di punti per avere la meglio sulla neopromossa squadra campana. Percentuali stellari per il team nero arancio che ha tirato con il 73% (19/26) da due punti, quattro alla fine gli uomini in doppia cifra: Grilli 20 (6/12 dal campo), Caprari 15 (3/4 da due), Gambolati 17 (2/2 da tre) e Sereni 14 (5/5 da due).  Prestazione convincente su entrambi lati del campo, con la difesa che sta pian piano tornando sugli standard della passata stagione, i campani sono stati tenuti  a soli 62 punti con il 31% dal campo, dopo gli 81 di Roma e gli 88 di Potenza coach Fantozzi può ritenersi soddisfatto, il suo gruppo sta lavorando bene e i miglioramenti cominciano a vedersi. Che dire sull’avversario, l’Agropoli ha tentato di rimanere attaccata alla partita e ci è riuscita fino alla terza frazione di gioco grazie alle giocate di un positivo Di Capua, il migliore dei suoi con 17 punti, poi però, quando il play è stato costretto ad abbandonare il parquet per infortunio, la compagine campana ha mollato la presa ed è stata spazzata via dall’uragano nero arancio. Resta il rammarico per la sconfitta subita all’esordio, con una vittoria in più la Viola si troverebbe al primo posto in compagnia della corazzata Agrigento. La classifica dopo sole tre giornate di campionato vede Agrigento a punteggio pieno con 6 punti e la Viola con 4 punti assieme ad altre sette squadre. Prossimo impegno, domenica 16 nella “prima” stagionale al Pala Calafiore contro Pescara.
DNB girone C – 3° giornata
POLISPORTIVA AGROPOLI – LIOMATIC VIOLA RC    62-87
Parziali: 13-13, 26-35, 52-60, 62-87
Arbitri: Vassallo Stefano di Roma e Perrone Giacomo di Napoli
LIOMATIC VIOLA RC
Grilli 20, Gambolati 17, Caprari 15, Sereni 14, Potì 7, Coronini 5, Paparella 5, Grasso 4
Coach: Fantozzi Alessandro
POLISPORTIVA AGROPOLI
Di Capua 17, Gottini 13, Orlando 12, Ciampi 9, Borrelli 6, Di Nardo 5
Coach: Maria Vincenzo
CRONACA DELLA GARA – Buon impatto dei nero arancio che con un parziale di 4-0 firmato Sereni –Paparella si portano subito avanti, Agropoli risponde con tre canestri di fila del “piccolo” Di Capua e una bomba del lungo Ciampi capovolgendo il risultato e portandosi in vantaggio, 12-5 dopo 4 minuti di gioco. La Viola non subisce il colpo e spinge in contropiede, vanno a segno Grilli, Grasso e Coronini,-3, ci pensa un imprendibile Di Capua a tenere a distanza i reggini, 16-9. I minuti finali vedono protagonista la Viola che, con i liberi di Caprari e la tripla di Grilli, si riporta nuovamente sul -3, 16-13. In avvio di secondo quarto arriva il canestro da sotto di Sereni e Viola al-1, Orlando e Gottini a respingere la rimonta reggina, coach Fantozzi punta sui due lunghi Sereni e Gambolati che contribuiscono a far rimanere la Viola attaccata ai padroni di casa. E’ la tripla di Paparella a stabilire la temporanea parità a quota 21 punti a 3 minuti dal termine, subito timeout per l’Agropoli. I soliti Orlando e Gottini ad infilare la retina, sale in cattedra “Bum Bum” Caprari, due bombe di fila e Viola ancora sul -3. Sul finire di quarto i nero arancio spingono il piede sull’acceleratore e con Sereni, Caprari e Grilli chiudono il primo periodo in vantaggio, 26-35 e si va all’intervallo. Dal rientro sul parquet arriva l’immediata reazione dei padroni di casa, parziale di 4-0 e Viola in difficoltà. Sereni e Caprari continuano a macinare punti importanti, tripla di Di Capua a scuotere i compagni, tecnico fischiato ad Orlando, tre liberi realizzati da Grilli, ed è ancora la guardia romana, stavolta con una tripla a portare la Viola al +14, max vantaggio. Agropoli prova a colpire dalla lunga, va a segno Orlando, ma il team di Fantozzi è in ritmo, buon momento per i reggini, la penetrazione di Coronini e la tripla del giovane Potì regalano il nuovo max vantaggio, +16 a 3 minuti dal termine. E’ il solo Di Capua a tenere a galla i suoi,  4 punti in un minuto per il play campano, quando anche Gottini realizza riducendo il gap al -10, parziale di 6-0 per l’Agropoli, Fantozzi è costretto a chiamare il timeout. La Viola stavolta sembra aver accusato il colpo, i padroni di casa prendono fiducia e cominciano a pressare, canestro e fallo di Gottini, -7. Brutta tegola per l’Agropoli, nel momento migliore, si fa male Di Capua che è costretto ad uscire dal parquet, ci pensa Caprari a ridare ossigeno ai reggini, canestro da sotto, +8. Ultimo quarto, piove sul bagnato per l’Agropoli, si fa male anche Ciampi, rientrerà poco dopo. Tripla di Gambolati, +11 Viola, Agropoli senza gli uomini più in forma fa fatica a trovare il canestro, le trame offensive sono sterili e improvvisate. Si scatena Grilli, ruba palla, segna e subisce il fallo del difensore,+14. Con un ampio margine di vantaggio arriva qualche virtuosismo di troppo da parte dei reggini, tre palle perse di fila che ridanno speranza ai padroni di casa, con la forza dell’orgoglio tornano sul -7 grazie ai due canestri consecutivi del giovane Borrelli. Nel momento più difficile, ci pensano gli uomini di maggiore esperienza a prendersi le responsabilità, Caprari e Gambolati a segno e la Viola torna sul +11 a 5 minuti dal termine. L’uomo del match è la guardia romana Grilli, la sua tripla vale il +16, è ormai fatta. Agropoli è fuori dal match, Gambolati arrotonda le sue cifre, nel finale c’è spazio anche per Laganà e Marengo, l’incontro si chiude con la bomba di Grilli, finisce 62-87.