Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Il 23 settembre parte il progetto “La Viola in tour”

Il 23 settembre parte il progetto “La Viola in tour”

“La Viola in tour” nasce con l’intento di valorizzare e promuovere il ruolo dello sport e del bagaglio valoriale intrinseco che ne deriva. All’interno degli spostamenti della squadra in giro

per i palazzetti d’Italia, la società, guidata dal presidente Giancesare Muscolino intende omaggiare e stringere relazioni con gli enti amministrativi e le società sportive operanti sui territori di riferimento. Il tour della Viola parte venerdì  23 settembre, a Castrovillari, dove la società porgerà i propri saluti al primo cittadino Francesco Blaiotta e alla sua amministrazione, nonché al presidente dell’associazione sportiva Castrovillari basket Antonio Iorfida. In seguito all’allenamento della squadra, previsto per le ore  11:30, si consoliderà il sodalizio tra gli attori coinvolti. L’invito è stato esteso alle scuole locali, un’occasione per i giovani di entrare in contatto con il mondo del professionismo sportivo, con la possibilità di assistere agli allenamenti della squadra, diretti da coach Alessandro Fantozzi. La società intende così diffondere la cultura del sano agonismo, e attraverso il tour nelle regioni italiane, contribuire a diffondere l’immagine di una Calabria dinamica, soprattutto grazie alla capacità di intessere relazioni proficue e solidali, rese possibili dai valori che lo sport veicola. Un evento itinerante, che seguirà la squadra nel percorso del campionato in serie B dilettanti che sta disputando, ed offre  la possibilità di conoscere ed apprezzare da vicino tanto le realtà che operano nell’ambito del basket che le amministrazioni comunali, diffondendo la cultura dell’incontro, dello scambio e del dialogo. Dopo aver preso parte alla promozione dell’immagine delle città di Reggio Calabria e della stessa Regione nel mondo, attraverso uno storico percorso nella massima serie di campionato, la società intende quindi continuare a farsi promotrice dei valori del dono e dell’accoglienza, tramite incontri che mirano al consolidamento dei rapporti tra realtà differenti.