La Reggina vince e, almeno in parte, convince nel test contro la Sangiovannese, formazione militante nel campionato di Seconda Divisione.

Gli amaranto, privi di Vigiani (ha lasciato il ritiro di Montepulciano, la prossima settimana dovrebbe andare alla Carrarese) si impongono con un tennistico 6-1 mettendo in mostra un attacco in grande spolvero e una fase difensiva non sempre impeccabile, mettendo però in conto la conformazione fisica di quasi tutti i  centrali amaranto, autentici corazzieri che solo col tempo potranno acquisire la forma migliore.
All’iniziale vantaggio di Sy (nella foto), la Sangiovannese ha risposto con la realizzazione di Calderini.  Ma è ancora l’attaccante transalpino a riportare i suoi in vantaggio.
Una prima frazione caratterizzata dal consueto 3-5-2 per la Reggina, che nel secondo tempo ha cambiato atteggiamento tattico affidandosi ad un 3-4-3 con un tridente composto da Zizzari, Alessio Viola e Campagnacci.
La Sangiovannese per tutti i secondi quarantacinque minuti fa il solletico agli uomini di Atzori che trovano il modo di dilagare con i gol dello stesso Alessio Viola, Camilleri e con una doppietta di Campagnacci.
Nelle fila amaranto sono scesi in campo dall’inizio Kovacsik, Cosenza, Burzigotti, Acerbi, Laverone, Giuseppe Rizzo,  Nicolas Viola, Missiroli, Barillà, Sy e  Bonazzoli.
Nella ripresa sono subentrati Adejo, Camilleri, Verruschi, Antonio Rizzo, Carmona, Montiel, Alessio Viola, Rizzato, Campagnacci e Zizzari.
L’unico a giocare novanta minuti è stato il portiere ungherese Kovacsik.
A fine partita, ai microfoni di Radio Touring, Gianluca Atzori ha espresso soddisfazione per la prova della sua squadra: “E’ andata meglio di quanto mi aspettassi, mi aspettavo una squadra sulle gambe per i carichi di lavoro.  Sono felice per l’intesa tra Bonazzoli e Sy, ma hanno fatto davvero bene anche i ragazzi che hanno composto il tridente nella ripresa.  I miei attaccanti compongono un reparto completo per possibilità di scelta e qualità individuali. In difesa dovremo valutare delle situazioni in cui non siamo stati impeccabili, rivedremo i video della partita per non sbagliare più movimenti in circostanze che in campionato rischi di pagare a caro prezzo”.