di Pasquale De Marte – La Reggina continua a stentare in precampionato. Come se non bastassero le problematiche relative allo sfoltimento di una rosa colma di calciatori che non rientrano nei piani della società amaranto, anche sotto il profilo tecnico le cose non sembrano andare meglio, anchese  è difficile pensare che le due situazioni  non siano in stretta correlazione, alla luce delle difficoltà oggettive per Gianluca Atzori nel guidare un organico di oltre trenta elementi.

Quest’oggi è arrivato un poco soddisfacente 1-1 contro la Pro Belvedere Vercelli, formazione neopromossa in seconda divisione.

Ad andare a rete per gli amaranto è stato Joelson, mentre i piemontesi hanno raggiunto il pareggio grazie ad un’autorete di Carmona.

In campo sono andati molti tra i giocatori destinati a cambiare aria come Santos, Tedesco, Hallfredsson, Bonazzoli e lo stesso Joelson.

Domani gli amaranto disputeranno un’altra amichevole, questa volta contro l’Albinoleffe, dopo i due pareggi ottenuti con avversari meno quotati come lo Spezia e la stessa Pro Vercelli.

L’aver disputato la gara con tanti uomini con “la valigia in mano” potrebbe aver condizionato la prestazione della formazione di Atzori. Proprio il tecnico laziale, ai microfoni di Radio Touring, fa il punto della situazione: “Nei primi venticinque minuti non siamo stati ordinati e abbiamo sofferto, nel resto della gara siamo stati positivi. Abbiamo disputato il secondo tempo nella loro metà campo, non è arrivato il gol, ma non facciamo drammi. Sono soddisfatto di queste prime settimane di lavoro, vedo tanta determinazione soprattutto nei giovani. Oggi,per tanti ragazzi non era facile essere qui con il corpo ma con la testa altrove, probabilmente andranno via, questa amichevole era stata organizzata per loro, che comunque restano dei tesserati della Reggina e che stanno dimostrando molta serietà nel lavoro”.

Sul fronte mercato non si registrano particolari novità. Stuani può ormai essere considerato un giocatore del Levante, dato che nelle prossime ore effettuerà le visite mediche con il sodalizio di Valencia.

Da giorni si pensa a Pestrin come possibile rinforzo per il centrocampo, ma è forte la concorrenza del Benevento.

Il Siracusa ha acquisito in prestito il ventiduenne portiere Giuseppe Saraò ed il ventenne difensore Roberto Romeo, entrambi di proprietà della Reggina, che hanno disputato l’ultima stagione, rispettivamente, con la Paganese ed il Cassino.