Igea Barcellona ufficializza la guardia argentina Ariel Svoboda. Nato a Buenos Aires il 12 giugno 1985, Svoboda ha mosso i primi passi in patria tra le file del Ferrocarril de Oeste. Nel maggio del 2004 arriva in Italia per un provino con Novara, squadra con cui disputerà le successive due stagioni in Legadue. Nel suo primo anno di Legadue, gioca 21 partite con 2,6 punti di media. Nella stagione successiva, invece, soltanto 5 incontri con 2,2 punti. Nel febbraio 2006, torna in Argentina al Ferrocarril de Oeste, giocando 14 gare con 10,4 punti di media. Quindi il ritorno in Italia, a Latina. In terra pontina, Ariel Svoboda rimane per tre stagioni, culminate con la promozione in Legadue alla quale ha dato certamente un apporto determinante. Giocatore di grandi potenzialità, è stato fortemente voluto dallo staff tecnico giallorosso che crede fermamente nelle sue qualità. Il giocatore possiede un buon tiro da 3 ed un arresto e tiro che può rivelarsi micidiale. Entusiasta del nuovo acquisto il presidente Immacolato Bonina: “Abbiamo voluto chiudere questa trattativa per portare a Barcellona un giocatore nel quale noi tutti, società e staff tecnico, crediamo molto”- ha affermato il massimo dirigente giallorosso- “La trattativa non è stata delle più semplici. Intanto perché abbiamo dovuto avere la meglio su alcune concorrenti che volevano aggiudicarsi le prestazioni del giocatore e poi perché anche Latina sembrava intenzionata a tenere il giocatore per la prossima stagione, dal momento che lo stesso era legato alla società pontina da un altro anno di contratto. Ricordo quanto Svoboda fu determinante sia nella gara play off del PalAlberti e quanto poi lo fu nelle altre partite quando Latina perse Muro per infortunio”. Bonina poi assicura: “Stiamo lavorando per definire l’organico e presto lo completeremo. E’ nostra intenzione portare a Barcellona giocatori che possano fare la differenza”. Soddisfatto dell’arrivo di Svoboda anche il vicepresidente Fedele Genovese: “Secondo me Ariel è un giocatore che ha ancora molti margini di miglioramento e sono sicuro che potrà essere davvero molto importante negli equilibri della squadra che stiamo costruendo con tantissimi sacrifici. Non c’è fretta di completare l’organico. Lo staff tecnico, di concerto con il DS Sandro Santoro, sta operando in maniera oculata. Nei prossimi giorni, probabilmente, riusciremo a chiudere la trattativa con qualche under”.