Igea Barcellona ufficializza l’ingaggio del giovane Daniele Bonessio. Nato a Roma il 9 aprile 1988, Bonessio ha mosso i primi passi nella formazione della “Città futura Roma”. Quindi il passaggio alla Pool Eurobasket Roma, dove riesce a ricoprire il ruolo di playmaker, mostrando grande duttilità tecnico-tattica. Nel 2002, riesce a far emergere tutto il suo talento nel corso delle finali nazionali della categoria allievi disputatesi a Verona. In quell’occasione, riuscì a realizzare addirittura 42 punti contro i pari età della Scavolini Pesaro. Nella stagione 2004/05, arriva il grande salto. Daniele Bonessio viene infatti ingaggiato dalla Virtus Roma in Serie A. Nella massima serie riesce a raggranellare 8 presenze che si sommano alle 10 della stagione successiva. Poi, il passaggio all’Andrea Costa Imola, in A2. Ad Imola, il giovane talento romano disputa 30 partite con una media di oltre 19 minuti a gara, 4,3 di punti realizzati e 2 rimbalzi. La stagione 2007/2008 segna il suo passaggio alla Fileni Jesi, sempre in Legadue. Anche qui gioca 30 gare con 10,6 minuti di media, segnando mediamente 3 punti a partita e catturando 1,6 rimbalzi. Quindi arriva l’avventura di Ostuni. In Puglia, Bonessio gioca il suo primo campionato di A dilettanti e mostra il suo talento in più di una circostanza, chiudendo la sua stagione con 11 punti di media realizzati su 25 incontri disputati. Grinta, doti fisiche notevoli sotto le plance ed intelligenza tattica sono le sue caratteristiche principali. L’acquisto di Daniele Bonessio ha soddisfatto coach Franco Gramenzi che ha affermato: “Ci siamo aggiudicati un giocatore che, tra gli under, è sicuramente uno dei più importanti. Intanto perché ha già giocato nel campionato di Serie A dilettanti a buoni livelli e poi perché è un elemento in fase di crescita che ha disputato buoni campionati a livello giovanile e che ancora può maturare parecchio. L’esperienza della stagione che verrà, in una squadra che punta a compiere il grande salto, può rivelarsi per lui un momento di grande crescita. Bonessio è un’ala piccola che può essere impiegato anche come ala grande. Sono contento-ha proseguito coach Gramenzi- che la società sia riuscita a portarlo a Barcellona Pozzo di Gotto”.