Dopo l’ingaggio dell’under Lorenzo Panzini (nelle prossime ore, con la firma del contratto, arriverà anche l’ufficializzazione), il general manager Sandro Santoro punta le sue carte su Massimo Rezzano, ala forte, classe 1982, la scorsa stagione al Veroli in Legadue e in precedenza in evidenza in B1 a Osimo.
Rezzano è un nome di rilievo e Santoro non vuol perdere tempo: l’ottimo general manager giallorosso spera già nei prossimi giorni di poter raggiungere l’intesa per assicurare al Barcellona un giocatore di esperienza e valore, in grado di costituire un altro punto fermo del team affidato al nuovo allenatore Franco Gramenzi.
La trattativa è ben avviata e potrebbe essere chiusa a breve, anche se Santoro preferisce non sbilanciarsi più di tanto, in attesa di avere certezze.
In alternativa a Rezzano ci sono due giocatori molto forti, che conoscono bene la categorie e che hanno esperienze anche in Legadue.
In settimana, intanto, dovrebbe chiudersi l’operazione Li Vecchi. Si tratta solo di una formalità: il capitano firmerà il contratto che lo legherà per un’altra stagione alla società igeana. All’appello per completare la squadra mancheranno poi due under, soprattutto un lungo. E in questo momento di grande confusione per via del caso Fortitudo Bologna-Osimo, la situazione che si è venuta a creare si ripercuote in maniera negativa sul mercato. Nonostante tutto Santoro continua con impegno il suo lavoro. Franco Gramenzi è soddisfatto delle operazioni di mercato. «Siamo a oltre metà dell’opera e ci avviamo a chiudere altre trattative. Un lavoro non facile anche perché il mercato, oltre alle note difficoltà, in questi giorni subisce le conseguenze di quanto sta accadendo dopo le decisioni del Consiglio Federale».
– Dopo Lorenzo Panzini, si aspetta la firma di Li Vecchi. «Su questo fronte non ci sono problemi. Ormai è questione di giorni e poi tutto sarà a posto anche con Agostino».
– Ai nastri di partenza ci sarà una Igea Barcellona molto forte che lotterà per un unico obiettivo: vincere il campionato.
«Non nascondiamo il nostro obiettivo – ha aggiunto Gramenzi – la Legadue è il traguardo finale. Ma abbiamo la consapevolezza che sarà un torneo lungo e difficile che quest’anno presenta le solite insidie. E adesso c’è anche la Fortitudo Bologna. In sede di mercato si stanno muovendo molto bene Ferentino e Trapani, che ha entusiasmo e sta prendendo giocatori importanti».
– Sarà comunque una stagione appassionante.
«Penso e me lo auguro. Quando ci sono ambizioni – ha aggiunto Gramenzi – diventa tutto più interessante. E poi ci sono tante altre squadre costruite bene. Mi riferisco ad esempio a Matera e Potenza. Bisognerà quindi avere pazienza. Si vincerà a maggio nei playoff e non durante la stagione regolare o dopo uno o due mesi dal via».
Intanto è stato definito il programma riguardante la preparazione pre-campionato. L’adunata scatterà il 16 agosto per le visite mediche che si protrarranno sino al 18. Il giorno dopo il via agli allenamenti che si svolgeranno in sede.