di Gianni Tripodi – Prima gara amichevole per i nero arancio che, al Pianeta Viola, hanno affrontato i cugini del Catanzaro. La partita è stata piacevole e per i sostenitori reggini è stata la prima occasione per vedere all’opera Grasso e compagni.

Non hanno partecipato all’incontro il nuovo acquisto, il lungo Massimo Ruggeri, forse troppo presto per essere buttato nella mischia e Andrea Padova a riposo precauzionale. La Viola alla fine si è imposta per 69-52, dopo una gara tutto sommato ben interpretata dal team di coach Fantozzi, che può essere comunque soddisfatto della prestazione dei suoi, la stanchezza dovuta ai carichi di lavoro con il passare dei minuti si è fatta sentire, ma i giocatori nero arancio si sono ben comportati per quasi tutta la gara. Hanno impressionato positivamente al tiro il nuovo, Claudio Cavalieri e il confermato Seby Grasso, che hanno subito preso confidenza con la nuova linea da tre punti. Il primo, vero “motivatore” della squadra, sempre pronto a incitare i compagni, uno così non può che far bene all’intero gruppo. Il capitano invece, più sereno rispetto alla passata stagione è apparso migliorato in fase offensiva. Sotto canestro bene i due lunghi, Dalfini ha giocato un buon primo quarto, suoi i primi due canestri da sotto che hanno aperto la gara, Lorenzetti ha fatto vedere qualche bel movimento in post basso. In cabina di regia il “piccolo” Zampogna ha preso subito le chiavi della squadra, un vero e proprio allenatore in campo. Nota positiva anche per la prestazione dell’argentino Degregori, aggressività e velocità al servizio dei compagni. Coach Fantozzi nel finale ha dato spazio anche ai giovani Smorto, Mobilia e Scozzaro. La prima amichevole è da mandare subito in archivio, sabato ci sarà la prima gara ufficiale in Coppa Italia e la Viola si trasferirà a Capo d’Orlando per affrontare Ragusa, un test più impegnativo per testare le potenzialità della nuova TBV.

 

 

Di seguito il tabellino dell’incontro con i parziali:

 

Risultato finale:

Team Basket Viola RC – Nautica Alcaro Catanzaro 69-52

 

Parziali:

1° quarto: 16-9

2° quarto: 18-18

3° quarto: 14-17

4° quarto: 21-8

 

Team Basket Viola: Cavalieri 18, Grasso 12, Lorenzetti 11, Degregori 10, Dalfini 7, Zampogna 5, De Marco 4, Scozzaro 2

 

 

Alla fine dell’incontro abbiamo ascoltato il coach Alessandro Fantozzi.

 

Le sue prime impressioni su questa gara, com’è andata?

 

È stata la prima partita della stagione, c’è stata una buona intensità. Fino a quando siamo stati abbastanza freschi atleticamente abbiamo fatto delle buone cose, i ragazzi vengono da un  periodo di carichi di lavoro molto intensi e quindi non possono avere la brillantezza ed essere aggressivi dal primo all’ultimo minuto. Oggi ci mancavano due uomini importanti come Ruggeri e Padova, ma complessivamente direi che abbiamo disputato un buon match.

 

Cos’è che oggi le è piaciuto e cosa non le è piaciuto della prestazione dei suoi giocatori?

 

Mi è piaciuta la parte iniziale, soprattutto l’aggressività in difesa e qualche buona azione offensiva in contropiede. Non mi è piaciuto il fatto che abbiamo tenuto molto la palla, dobbiamo abituarci a giocare  più con passaggi che con palleggi, a vedere meglio i tagli sotto canestro e appoggiare la palla più in posizione di post basso perché secondo me è una chiave importante.

 

 

Adesso ci sarà la prima partita ufficiale, sabato esordirete in Coppa Italia contro Ragusa a Capo d’Orlando.

 

La nostra preparazione come penso anche quella delle altre squadre non è ancora ottimale. Ragusa è una squadra che gioca a memoria a differenza nostra, perché ha mantenuto la stessa intelaiatura dello scorso anno, noi abbiamo 10 giocatori completamente nuovi e dobbiamo ancora perfezionare certi meccanismi. Cerchiamo di andare in campo per migliorarci, partiamo da questa partita per cominciare piano piano a salire di qualità.