Home / sport strill it archivio / Reggina, l’ex Ungaro: ‘Al Granillo emozione indescrivibile, ieri sono usciti i valori’

Reggina, l’ex Ungaro: ‘Al Granillo emozione indescrivibile, ieri sono usciti i valori’

La Reggina ha battuto 3-0 il Bisceglie, ma l’occasione è stata anche proficua per riabbracciare tre ex della sfida.

Mastrippolito, Zibert ed Ungaro. Lo sloveno, a fine partita, è andato sotto la Sud a ricevere l’abbraccio della tifoseria.

Il terzo, invece, lo ha fatto prima del match e ha ricevuto applausi al momento della sostituzione.

Ai microfoni di Reggina Tv he ripercorso le emozioni della giornat.a

“Ieri  – ha rivelato – ho provato un’emozione indescrivibile. A livello personale e umano è stata una giornata che non dimenticherò, perché ricevere così tanto affetto è stato bello e sono le cose che, a lungo andare, nella vita ti porti dentro”.

“A prescindere – ha proseguito –  dalla stagione che abbiamo passato l’anno scorso, certe cose che non si possono spiegare. Io sono tarantino e il calcio è vissuto come è vissuto a Reggio. Le persone ti fanno sentire a casa ed è come mi sono sentito a Reggio l’anno scorso, nonostante mille difficoltà”.

Memorabile il gol contro il Monopoli nei play off:”In quella partita avevo qualcosa che maturava in quei tre mesi e mezzo in cui ero fuori rosa. Le cose sono andate come speravo in quel periodo, Quel momento era l’occasione per me per vanir fuori tutta la voglia che avevo di aiutare la squadra”.

Infine un giudizio sulla sfida: “Ieri il campo ha parlato. Quello che posso dire è che hanno visto tutti. E’ una squadra molto quadrata, ben organizzata con una rosa lunga ed ampia che permette di cambiare la partita in qualsiasi momento. Giocare al Granillo con tutte quelle persone è più facile per chi indossa la maglia amaranto. Sarò sempre un tifoso della Reggina, anche se mi è dispiaciuto uscire con quel risultato. Sono venuti fuori i valori del campo, noi dobbiamo lavorare e dimostrare il nostro valore.