Viola: è Andrew Pacher la stella dell’esordio al Palacalafiore. Mvp della Lega

La partita tra Viola e Roma non era nata sotto la migliore stella per i neroarancio: privi di capitan Fabi (vera bussola per la squadra), con Caroti a mezzo servizio e Baldassarre ancora lontanissimo da una condizione di forma accettabile, i reggini hanno dovuto fare di necessità virtù e arrivare a giocarsi la gara nei possessi decisivi a forza di sportellate, spintoni e voglia di conquistare posizioni centimetro su centimetro.

In questo corpo a corpo coach Calvani ha trovato la sua boa, la sua stella polare in Andrew Pacher. Il ragazzone americano classe ’92 ha fatto pentole e coperchi risultando il migliore della intera serie A2 (girnoe ovest e est). E’ infatti risultato il miglio realizzatore di entrambi i gironi con 31 punti, l’atleta con la più alta valutazione (uno stratosferico 42) e il secondo miglior rimbalzista (15 contro i 18 di Hall, di Ferrara, girone est)