di Giuseppe Calabrò – Valorizzazione dei giovani locali , mister Peppe Misiti ha dato serenità e compattezza all’ambiente.

Fa morale ( non succedeva da diversi anni) il passaggio al turno successivo di Coppa Italia per il giovane

Gallico Catona, adesso c’è da pensare al campionato.

Contro la Villese sono andati in rete tre “under” come il siciliano Gottuso e i giovani del “vivaio” locale

come i centrocampisti del 2000 Ciccio Violante ( eurogol su punizione) e Gainluca Carlo. Positiva la prova

dello scalpitante attaccante Manuel Monorchio, il suo è un ritorno,

In evidenza anche l’esterno Crucitti. Ne sono fieri il responsabile del settore giovanile Enzo D’Ascola e

Il tecnico Giandomenico Condello.

Dice il “ patron” Nello Violante :  “Rafforzeremo ancora l’organico con l’arrivo di un difensore centrale e

una prima punta. Speriamo di concludere entro fine settimana, le trattative già avviate confidiamo anche

del rientro del giovane attaccante Giacomo Tripodi.il tecnico Peppe Misiti, conclude Violante, ha dato

serenità e compattezza all’ambiente”.

E’ al suo sesto campionato consecutivo in Eccellenza. Il Gallico Catona  nella

stagione 2017/2018 ha di molto rinnovato il suo organico, una nuova mentalità, probabilmente si aprirà

un nuovo “ ciclo” con la speranza che possa essere foriero di buoni risultati valorizzando principalmente

i giovani del luogo per una stretta sinergia fra prima squadra e settore giovanile.

Tanti i volti nuovi( Fayè, Flores, Gottuso,Gioia, Macchia) poche e buone riconferme ( Andrea Penna, Peppe

Marcianò, il portiere Parisi,Ferrato, Fulco e Totò Cormaci) , giovani baldanzosi che vogliono mettersi in

Evidenza come Scarcella, Carlo, Violante, Bologna. Si spera di far rientrare in organico anche Giacomo

Tripodi.

Nuovo anche il mister, un catonese doc che ha tanta voglia di mettersi in evidenza.

Il giovane Peppe Misiti ha tutte le prerogative per far bene, l’anno scorso è stato in serie D in Sardegna

con la Torres.

Organico da plasmare, le nuove regole ( ben cinque sostituzioni) saranno decisive, quindi, le scelte in corsa

del tecnico saranno determinanti.

Serenità e tranquillità sono le “basi” per la conquista di una salvezza, meno tribolata degli ultimi due

tormentati anni.

Si debutta nella splendida struttura del “ Lo Presti”, si affronta la tradizionale sfida contro lo Scalea del

bomber Piccirillo. Si inizia a fare sul serio, è basilare iniziare senza assilli.,