Arriva il primo ko stagionale per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia battuta in casa in quattro set dalla Vero Volley Monza. E’ un PalaValentia commosso quello che si stringe nel minuto di raccoglimento che ricorda la morte di Sara Anzanello, la campionessa del Mondo scomparsa giovedì scorso all’età di 38 anni dopo una grave malattia. La Vero Volley Monza vince per la terza volta consecutiva nei confronti diretti fuori casa con la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. I lombardi espugnano il PalaValentia con il punteggio di 1-3. Vittoria in rimonta per i ragazzi di coach Fabio Soli e prima sconfitta stagionale per i calabresi dopo le vittorie ottenute contro Castellana Grotte e Sora. Partita vibrante al PalaValentia con le due squadre che non si risparmiano dando vita ad un ritmo tambureggiante fin dai primi scambi. La Tonno Callipo parte forte in battuta con Skrimov e Zhukouski che spezzano l’equilibrio in favore del team di coach Valentini nel corso del primo set. Il massimo vantaggio arriva sul 17-10, poi Beretta e compagni invertono la rotta e trovano un break 4 punti a 9 che consente agli ospiti di rifarsi sotto fino al 23-22. E’ Zhukouski con uno smash vincente a far pendere la bilancia del primo set a favore dei padroni di casa. I giallorossi fanno valere la propria superiorità al servizio anche nel secondo set e la Tonno Callipo si porta in vantaggio di tre punti 16-13, ma Monza è brava a recuperare guidata da Dzavoronok (il martello ceco, Mvp del match, terminerà la partita con 21 punti realizzati e il 69% in attacco). Ma è l’ingresso di Plotnytskyi a cambiare il volto del match: l’ucraino è una furia, mentre la partita si gioca sul filo dell’equilibrio fino agli scambi finali. Monza è più cinica e fa suo anche il terzo set 20-25. Senza storia il quarto set: la Tonno Callipo, nonostante i cambi operati da Valentini, non inverte la rotta e Monza, grazie alla solidità offensiva dei suoi due giovani posti 4, vince agevolmente il set 16-25 portando a casa l’intera posta in palio.

Spettatori: 800

Mvp: Donovan Dzavoronok

 

Antonio Valentini (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “E’ un peccato perché avevamo iniziato la partita con una buona intensità di gioco. Poi ci siamo iniziati a spegnere, in modo particolare è calato il livello della nostra battuta e Monza è stata brava a metterci in difficoltà, soprattutto con l’attacco dei due posti 4 che hanno fatto una partita di livello altissimo”.

Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Questo campo mi porta bene, sono molto soddisfatto della prestazione dei miei. Ci aspettavamo una battaglia e così è stato. I contenuti tecnici sono stati elevati e siamo stati bravi a rimanere attaccati alla partita, siamo stati pazienti e attenti a rimettere energia nei comparti che sapevamo avrebbero fatto la differenza e alla lunga abbiamo avuto ragione”.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – VERO VOLLEY MONZA 1-3 (25-23, 23-25, 20-25, 16-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 5, Marra (L), Vitelli 6, Marsili, Skrimov 11, Barreto Silva 2, Domagala 2, Al Hachdadi 20, Presta 1, Strohbach 10, Mengozzi 5. Non entrati: Cappio (L2), Focosi. Allenatore: Valentini

VERO VOLLEY MONZA: Calligaro, Dzavoronok 21, Orduna 2, Galliani, Rizzo (L), Ghafour 10, Botto, Yosifov 10, Beretta 6, Giannotti, Plotnytskyi 12. Non entrari: Buti, Arasomwan. Allenatore: Soli

ARBITRI: L. Saltalippi, Zavater.

NOTE: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 25, ace 6, ric. pos. 46%, ric. perf. 25%, att. 48%, muri 6. Vero Volley Monza: bs 20, ace 5, ric. pos. 48%, ric. perf. 25%, att. 55%, muri 10.

Nella foto, lo schiacciatore tedesco Strohbach in attacco (foto Sgrò)