CONAD LAMEZIA 0

SYNERGY MONDOVI’ 3

(19-25, 20-25, 17-25)

CONAD LAMEZIA: Negron 3, Bigarelli 16, Usai 5, Aprile 1, Szewczyk 5, Fantini 9, Zito libero, Butera, Di Fino, Alfieri, Bruno 4, Bizzotto.

Non entrati: De Santis libero.

Allenatore: Vincenzo Nacci

Ace: 4, battute sbagliate: 7, muri: 4, Ricezione: pos.60% ,perf. 28%, Attacco: 41%

SINERGY MONDOVI’: Pistolesi 2, Morelli 22, Biglino 8,  Borgogno 8, Kollo 7, Terpin 5, Fusco lib., Treial 4,

Non entrati: Bosio, Spagnuolo, Buzzi, Garelli

Allenatore: Marco Fenoglio

Ace: 5, battute sbagliate: 5, muri: 8, Ricezione: pos.35%, perf.22%, Attacco: 52%

Arbitri: Davide Morgillo di Napoli e Matteo Talento di Salerno. Addetto al video check: Massimiliano Simone di Castellana Grotte

Spettatori 102, incasso 135 euro.

Si gioca al PalaBrillìa di Corigliano la prima casalinga della Conad Lamezia nel 74° campionato di Serie A2 Credem Banca.

L’esordio in casa, ma lontano dalle mura amiche, si rivela una disfatta per la squadra di Vincenzo Nacci, sempre sotto nel risultato e mai veramente in partita.

Rispetto alla gara della settimana scorsa a Livorno, Nacci cambia una sola pedina. Al centro c’à Aprile al posto di Bizzotto per il resto confermati Negron-Bigarelli sulla diagonale principale, Fantini-Szewczyk su quella di posto 4, Usai al centro, Zito libero. Fenoglio manda invece in campo Pistolesi-Morelli sulla diagonale di posto 2, Kollo e Terpin in banda, Biglino e Borgogno al centro, Fusco libero.

L’equilibrio nella prima frazione dura fino al 10-10 poi Mondovì guadagna 2 punti di margine che conserva e incrementa negli scambi successivi, grazie soprattutto ai punti di  Morelli e Kollo,  fino a chiudere il parziale 19-25.

Chiusura di set sottotono per i giallorossi e partenza del parziale successivo addirittura pessima. Mondovì prende subito il largo 0-6 e nonostante gli accorgimenti apportati da Nacci che getta nella mischia Alfieri per Negron  la Conad fa fatica a rientrare in partita. Ci prova e riesce a portarsi a 2 lunghezze di distanza (16-18)  ma paga dazio e cede poi 20-25.

Anche l’avvio di terzo set non è dei migliori. La Conad, con Bruno in campo al posto di Szewczyk, si trova subito sotto 1-4 e non riesce a girare al meglio. Il distacco aumenta ancora (9-14) e quando tocca il + 7 ospite (12-19) Nacci rimette dentro Szewczyk per Bruno ma le cose non cambiano e sul 15-23 rientra in campo la banda di San Lucido che può solo assistere alla debacle dei suoi, è proprio un errore in battuta del numero 9 a regale set (17-25) e partita (0-3) a Mondovì.