Classe 1999, è reduce da un’estate contrassegnata da molteplici
competizioni disputate sulla sabbia. Un’estate a tutto beach-volley
quella vissuta da Paolo Cappio, secondo libero giallorosso ed ultima
atleta ad essere arrivato (mancano sempre i tre nazionali Barreto Silva,
Lopez e Skrimov). Due Campionati Europei giocati (U20 e U22), le tappe
del Campionato Italiano, la Coppa Italia e le finali del Campionato U21.
Un podio sfiorato (ad Anapa in Russia) agli Europei U20 con Cappio (in
coppia con Windisch) fermatosi al quarto posto (miglior risultato a
livello giovanile dal 2010 quando la coppia Nicolai/Ingrosso arrivò a
conquistare la medaglia di bronzo agli Europei U20). Insomma, tante
partite, tanta intensità, tante trasferte e un bel bagaglio di crescita
accumulato in questi mesi per l’ultimo arrivato in casa giallorossa. Ha
tanto da imparare, ha una carriera davanti, ma Paolo Cappio pare avere
le idee già molto chiare:

“Sono partito da Catania dove ho disputato le finali nazionali del
Campionato Italiano dove sono arrivato nono e quando sono arrivato qui,
la società ed i giocatori mi hanno accolto benissimo, facendomi sentire
come se fossi a casa”.

Paolo Cappio in campo si descrive così:

“Ho tanta voglia di far vedere il mio valore e in campo sono un atleta
che non smette mai di combattere, anche quando le cose non stanno
andando nel verso giusto”.

Dicevamo, un’estate a tutto beach:

“E’ stata un’estate piena di emozioni, abbiamo sfiorato la medaglia di
bronzo agli Europei U20, ma in queste competizioni se non giochi sempre
al 100% vai ko. Al Campionato Italiano U21 siamo arrivati secondi, anche
se in realtà ci eravamo posti l’obiettivo di fare anche qualcosa in più.
E poi sono contento per il nono posto che abbiano raggiunto agli Europei
U22 contro avversari che stanno giocando il World Tour ad alti livelli”.

E per concludere, ecco l’impatto che il libero giallorosso ha avuto con
la sua nuova realtà:

“E’ stato un impatto molto forte perché già dal primo allenamento che ho
fatto siamo partiti con un bel ritmo e speriamo di essere pronto quando
sarò chiamato in causa. La cosa certa è darò il massimo in ogni
allenamento”.

VIDEO – INTERVISTA PAOLO CAPPIO
https://www.youtube.com/watch?v=9SFjCFQDx1o&feature=youtu.be