CALZEDONIA VERONA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-1 (26-28,
25-22, 25-18, 25-18)

CALZEDONIA VERONA: Mengozzi 2, Pajenk 3, Paolucci 1, Magalini 1, Stern
13, Marretta 2, Birarelli 2, Maar 2, Frigo (L2), Grozdanov 13, Spirito
2, Manavinezhad 16, Jaeschke 11, Pesaresi (L). Allenatore: Grbic
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 10, Coscione 1, Marra (L),
Lecat 8, Izzo 1, Corrado 2, Massari 15, Domagala 4, Torchia (L2),
Verhees 6, Patch 12, Felix 2, Presta. Allenatore: Fronckowiak
ARBITRI: Pozzato e Florian
NOTE: durata set: 31′, 30′, 24′, 24′; tot: 109′.

Non riesce l’impresa alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Alla
compagine del presidente Pippo Callipo serviva vincere da tre punti e
poi battere la Calzedonia Verona al golden set. Nulla da fare per i
giallorossi che sono stati sconfitti dai padroni di casa scaligeri con
il punteggio di 3-1. Partita speculare all’andata con un andamento
dapprima favorevole a Coscione e compagni che hanno conquistato il primo
set. Poi però la squadra di Grbic e’ riuscita a prevalere nel secondo e
terzo set e lì si è chiuso il discorso qualificazione (alla Calzedonia
bastava infatti vincere due parziali per essere certa della
qualificazione alle semifinali). Poi nel quarto set, con in campo le
seconde linee da ambo i lati, Verona ha conquistato la vittoria battendo
la Tonno Callipo in quattro set. Al fischio d’inizio, formazione tipo
per coach Fronckowiak che ha schierato Coscione al palleggio, Patch
opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat e Massari in posto 4, Marra
libero. Coach Grbic ha puntato su Spirito in regia, Stern opposto,
Grozdanov e Mengozzi al centro, Jaeschke e Manavi di banda, Pesaresi
(ricezione) e Frigo (difesa) liberi. Primo set giocato punto a punto tra
le due squadre con Verona avanti nel finale fino a portarsi sul 24-21.
La Tonno Callipo sfrutta però il proficuo turno di battuta di Lecat e
annulla tre palle set portandosi fino al 24-25. Verona a sua volta
annulla due set point, ma è la Tonno Callipo a prevalere con il
punteggio di 26-28. Tiene botta in maniera convincente anche nel secondo
set la compagine giallorossa prima di arrendersi nel finale 25-22. Ci
prova anche nel terzo set la formazione di Fronckowiak, ma il sogno di
portarsi avanti 1-2 nel conto dei set dura fino alla parte centrale del
set. Verona cresce e per i calabresi c’è poco da fare con la Calzedonia
che conquista il parziale 25-18. Con la posta in gioco ormai
ufficializzata, le due squadre vengono rivoluzionate dai rispettivi
coach ad inizio quarto set. In campo tutti gli effettivi, ma è Verona a
sorridere ancora conquistando il parziale ancora con il punteggio di
25-18. Da segnalare un doppio cartellino rosso estratto per proteste nei
confronti del tecnico brasiliano Fronckowiak costretto ad abbandonare la
panchina sul 9-5 nel corso del quarto set.

Nella foto, Patch, Costa e Lecat a muro su Jaeschke (foto Bluvolley
Verona)

UFFICIO STAMPA TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA