BUNGE RAVENNA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-1 (23-25, 25-23, 25-20, 25-13)

BUNGE RAVENNA: Vitelli 5, Orduna 2, Poglajen 18, Raffaelli 15, Gutierrez, Goi (L), Georgiev 2, Diamantini 6, Marchini, Buchegger 22. Non entrati: Mazzone, Pistolesi, Marechal. Allenatore: Soli
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 10, Coscione 1, Marra (L), Lecat 4, Izzo 1, Antonov 14, Massari 3, Verhees 6, Patch 14, Presta. Non entrati: Corrado, Domagala, Torchia (L2). Allenatore: Tubertini
ARBITRI: Boris e Simbari
NOTE: durata set: 31′, 34′, 34′, 23′; tot: 122′. Bunge Ravenna: bs 21, ace 14, ric. pos. 46%, ric. perf. 16%, att. 45%, muri 6. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 15, ace 4, ric. pos. 36%, ric. perf. 12%, att. 37%, muri 13.

E’ una Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che, ancora una volta, è costretta a tornare a casa senza punti e senza vittoria. I giallorossi partono bene contro Ravenna, ma cedono di schianto alla distanza sotto i colpi dei romagnoli. E’ buono l’approccio al match di Coscione e compagni che sprigionano una buona intensità fin dai primi scambi, salvo poi spegnersi alla distanza di fronte ad una coriacea e mai doma Ravenna. Al fischio d’inizio il tecnico giallorosso Tubertini conferma Coscione al palleggio, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Antonov e Lecat in posto 4, Marra libero. Il tecnico di casa Soli deve ancora fare a meno del martello francese Marechal, al suo posto Raffaelli in quattro insieme all’inamovibile Poglajen, Orduna al palleggio, Buchegger opposto, Vitelli e Georgiev al centro, Goi libero. Sono Costa e Patch in avvio a fare la voce grossa con una Tonno Callipo solida in tutti i fondamentali. Pian piano però Ravenna ricuce lo strappo grazie a Poglajen. I giallorossi iniziano a scricchiolare in ricezione, ma alla fine nel finale è Verhees a dare il punto decisivo ai suoi. Secondo set dall’incredibile sequenza: Ravenna scappa via più volte, poi sul 20-15 la Tonno Callipo ha un sussulto che la porta a rimontare e a virare addirittura avanti sul 21-22. Nel finale, sul 23-23, è ancora Poglajen dai nove metri a fare la differenza e a trovare i punti che valgono la conquista del set per la Bunge. Terzo parziale nervoso e sovente caratterizzato da molteplici chiamate video check che spezzettano il gioco. Ravenna accumula quel vantaggio che la Tonno Callipo non riesce a colmare andando ko 25-20. Poco da raccontare del quarto set: Tonno Callipo mai in partita, la ricezione vacilla e Ravenna nel finale domina infliggendo un pesante break con Raffaelli in battuta. Coscione e compagni cadono 25-13 nel quarto set e cedono complessivamente 3-1. Tanti gli errori finali per la Tonno Callipo: 41.

Lorenzo Tubertini (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Siamo partiti molto bene, ma non siamo riusciti a mantenere alto il livello del gioco. Sapevamo che i nostri avversari erano forti al servizio, ma nonostante ciò abbiamo sofferto, e non siamo stati bravi in particolare in fase di break, mancando delle occasioni importanti. In difesa siamo andati abbastanza bene, ma non in attacco, dove sbagliamo troppo e non siamo capaci di trovare una positiva continuità nel gioco”.

Nella foto, il muro a tre giallorosso sull’attacco ravennate (foto Ricci)