Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Catanzaro, Noto: ‘Gallo? Non è da commentare, nostro allenatore in seconda preso a calci, mi auguro Procura abbia scritto tutto’

Reggina-Catanzaro, Noto: ‘Gallo? Non è da commentare, nostro allenatore in seconda preso a calci, mi auguro Procura abbia scritto tutto’

Floriano Noto, presidente del Catanzaro e imprenditore attivo anche a Reggio Calabria nel settore supermercati, è intervenuto ai microfoni di Db Radio per parlare del derby del Granillo.

“Sono tornato – ha detto il patron giallorosso –  contento per la prestazione dei ragazzi.  Si era detto che un episodio poteva decidere il risultato e così è stato. Sarebbe bastato che il palo di Fischnaller fosse stato gol e oggi avremmo parlato di altro. Non posso, però, che essere felice della prestazione dei ragazzi”.

Si è tornati a parlare di ciò che sarebbe successo nell’intervallo con l’arbitro che, secondo Auteri, sarebbe stato accerchiato da dieci persone con fare minaccioso. “Questi – sottolinea – sono episodi che danneggiano l’immagine di una regione. Quello che è accaduto non si può verificare. Ci sono stati atteggiamenti di minaccia fisica nei confronti del nostro allenatore in seconda, è stato letteralmente preso a calci. Mi dicono che era presente lo staff della Procura e della Lega, mi auguro abbiano scritto e vedremo cosa accadrà. Non è questo lo sport per il quale io e i miei fratelli ci siamo impegnati. Questo fa male anche alla città di Reggio”.

L’altro tema è la maglia del presidente Gallo a fine partita che a Catanzaro è apparsa provocatoria: “Personalmente non voglio neanche commentare. A Reggio abbiamo tre ipermercati e tanti amici, ho ricevuto tante attestazioni di solidarietà da Reggio Calabria che si sono dissociate. Non mi va neanche di commentare, si commenta da solo. Ognuno gioisce come come è sua abitudine fare. So solo che è stata una festa dello sport sugli spalti. Ringrazio le Forze dell’Ordine. La nota stonata non è quanto avvenuto a fine partita, ma quanto avvenuto nell’intervallo”.