Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gianni: ‘Dal Comune in arrivo 600.000 euro per il Granillo, ora speriamo in un bando per la gestione’

Reggina, Gianni: ‘Dal Comune in arrivo 600.000 euro per il Granillo, ora speriamo in un bando per la gestione’

Andrea Gianni, ospite di Reggina Tv, ha parlato della situazione del Granillo. “Ho fatto – ha rivelato –  una riunione operativa la scorsa settimana. I dirigenti del Comune  mi hanno fatto sapere che saranno stanziati 600.000 euro per dare una rinfrescata allo stadio..Sappiamo tutti che, tolti gli oneri accessori e tutte quante le spese, ne rimangono circa 400 per la sistemazione della stadio. Una parte, entro fine anno, sarà utilizzata per la tiratura dei cavi.  Dovrà essere rifatto l’impianto elettrico dello stadio e compiuti dei lavori in curva Nord. La burocrazia rende le cose non velocissime e non così imminenti.  Non è possibile che la panchina aggiuntiva abbia delle panche e che abbiamo degli spogliatoi senza box necessari. Abbiamo comprato noi delle poltroncine per la sala stampa.

“Attualmente – ha rivelato il dg – la Reggina non può intervenire, essendo il Granillo ancora comunale. Mi auguro che quanto prima venga indetto un bando, in modo tale che la Reggina possa aderirvi”.

Non è ancora arrivato il bando:”Non entro in merito nelle decisioni della parte amministrativa.   E’ chiaro che mi auguro che quando sarà pubblicato il bando ci potranno essere le condizioni per partecipare. Tutti noi sappiamo che le gestioni degli impianti sportivi devono passare per un bando pubblico, poi deve anche esserci la parte esecutivo. Spero che ci sia un bando ‘accessibile’  per tutti quanti, ma per la Reggina soprattutto. Esistono dei costi più o meno importanti. E’ normale che un bando sgraverebbe il Comune dalla spesa ordinaria che graverebbe sulla Reggina. Che si tenga conto di tutto quanto, anche perchè determinati lavori straordinari resteranno sempre in capo al Comune”.

La Reggina potrebbe aspirare ad uno stadio di proprietà: “Questo è un discorso alla lunga, mi accontenterei adesso di avere uno stadio totalmente fruibile, con un manto importante e con tutti i servizi a disposizione di chi paga il biglietto che deve essere messo in condizione di avere un luogo pulito e dignitoso. La fortuna dei più grandi club è un impianto di proprietà, ma ne riparleremo. La Serie C è solo un bagno di sangue ed è per questo che dobbiamo ringraziare il nostro presidente che ci mette nelle condizioni di lavorare al meglio. Determinati discorsi sono conseguenziali alla categoria che vai ad affrontare.”.