Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Bari-Reggina, le pagelle

Bari-Reggina, le pagelle

Guarna 5 – Il gol nasce da un errore arbitrale, ma c’è anche una sua uscita a vuoto.

Loiacono 6 – Tiene botta contro gli attaccanti avversari.

Bertoncini 7 – Insieme a Corazza è il migliore in campo per la Reggina. Annullato Antenucci.

Rossi  6 – Presenza affidabile nell’economia della partita.

Rolando 6 – Ha grande esuberanza fisica. Bene in fase di contenimento, poche volte riesce a sfondare in fase offensiva.

(69′ Garufo  6- Entra in una fase in cui la Reggina soffre o comunque non è padrona del campo come in precedenza, lui nel finale è tra i più propositivi)

Bianchi  6 – Non presente nel gioco come nelle prime giornate di campionato, prova comunque ad offrire il suo contributo.

De Rose 6 – Geometria e pressing. E’ tra i pochi che, in qualche modo, riesce a contenere l’esuberanza fisica di Awua.

Sounas 6 – Non preciso nelle giocate come al solito. Il suo pressing non è al massimo dell’efficacia, ma c’è sempre.

(58′ Bellomo 6  -Pochi palloni giocabili, uno lo tramuta in tiro in porta)

Rubin 6 -Spinge poco o nulla, ma gioca comunque con intelligenze con un cliente complicato come Kupisz.

(58′ Bresciani 6 – Come gli altri tre esterni, sfonda poco, ma non combina grandi pasticci in fase difensiva)

Corazza 7 – E’ lui il Re Mida amaranto in questo momento. Tre gol in quattro partite. Toscano si auguri continui, anche perché si fa valere e tanto anche nell’economia del gioco.

(88′ Paolucci sv)

Reginaldo 5,5 – Dalla sua qualità tecnica ci si aspetta che qualche pallone viaggi in verticale più volte di quanto, invece, è rimasto troppo tra le sue gambe prima di essere scaricato all’indietro.

(69′ Doumbia 5.5 – Gli manca un rigore, ma non entra in partita come avrebbe potuto per le sue qualità. Forse la condizione non è quella migliore)

All. Toscano 6,5 – E’ una Reggina che, a Bari, pur non brillando sotto il profilo della manovra dimostra di saper restare dentro la partita e di controllare la partita con i nervi. Segno che si è lavorato bene anche sulla mentalità.