Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: si cerca comunque un’operazione alla Bendtner, c’è una pista turca

Reggina: si cerca comunque un’operazione alla Bendtner, c’è una pista turca

“Il nuovo centravanti sarà straniero”.  Luca Gallo, in occasione della presentazione della Reggina, si è lasciato andare ad un pronostico sulla punta.

C’è una motivazione. Recentemente il governo italiano ha introdotto una legge italiana che alleggerisce la pressione fiscale su lavoratori che, negli ultimi due anni, abbiano risieduto all’estero. Ci sono vantaggi  sia per il lavoratore che per l’assunto. Certe cose, probabilmente,  per chi, come il patron Gallo con la sua holding, si occupa di lavoro si conoscono perché sono all’ordine del giorno.

Tanto per dare l’idea, un’eventuale operazione Bedntner alla Reggina potrebbe costare, al lordo,  sensibilmente meno di Antenucci al Bari che, nel complesso, costa più del doppio dello stipendio netto.

L’Irpef, ad esempio, scende fino al 30% e il dato è cumulabile con l’opportunità a chi si trasferisce in  Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna, Sicilia, dove i lavoratori subiscono un ulteriore riduzione della tassazione (10%).

L’unica “conditio sine qua non” è che il contratto sia almeno biennale. A ciò si aggiungono vantaggi per i calciatori che, come accaduto per Cristiano Ronaldo, per effetto della legge Padoan per cinque anni non pagano tasse su eventuali fonti di reddito all’estero.

La Reggina, sul mercato estero, si sta muovendo attraverso degli emissari che stanno setacciando il mercato alla ricerca di profili noti al grande pubblico.

Oltre a Bendtner, tra le opportunità ve ne sarebbero alcune trovate in Turchia.  Difficile individuare quali potrebbero essere con certezza. Con accurata indagine, però, si può anche arrivare a dedurli.

Prima cosa da sottolineare è che è necessario che i turchi siano comunitari per essere tesserati in Serie C.

I due attaccanti che, in questo momento, cercano una sistemazione, rispondenti a queste caratteristiche, rappresentano profili compatibili con ciò che cerca la Reggina.  Potrebbero sembrare operazioni al di sopra delle possibilità, ma in fondo anche Bendtner lo è.

 

Uno si chiama Mevlüt Erdinc. Nato in Francia, passaporto transalpino e una lunga militanza in Ligue 1, è un attaccante d’area di rigore classe ’87, non altissimo (181 cm) ma forte fisicamente. Ha un contratto con l’Instanbul Basaksehir fino al 2020, ma nell’ultima stagione ha giocato con l’Antalyaspor. 12 gol per lui nella massima serie turca, dopo una carriera che lo ha visto a lungo protagonista in Ligue 1 con tanto di campionati in doccia cifra con le maglie Saint Etienne e Paris Saint Germain.

Fino al 2017 è stato nazionale turco (35 presenze e 8 reti). Ha diverse richieste in Turchia, da capire se prenderà di buon grado un eventuale trasferimento in Serie C, considerato che sogna di riprendersi la nazionale e scegliere la terza serie equivarrebbe a dire addio alla selezione.   L’operazione avrebbe costi inferiori a quella di Bendtner, sempre che la società che detiene il cartellino non finisca per mettersi di traverso.

L’altro nome, invece, è quello di Ömer Sismanoglu. Turco tedesco, nell’ultima stagione ha giocato con il Yeni Malatyaspor. Profilo meno importante di quello di Erdnic, ma forse con caratteristiche più vicine a quelle cercate dalla Reggina: oltre 185 cm e forte nel gioco aereo. Il Bursaspor è la squadra che lo cerca con più insistenza.

Il raffreddamento verso alcune piste italiane sembra suggerire che si veda davvero verso un colpo di questo tipo.

Non dovesse arrivare nessuno dall’estero, si aspetteranno gli ultimi giorni di mercato, dove potrebbero sbloccarsi attaccanti come, ad esempio, Litteri.