La definizione di ripescaggi e riammissioni nel campionato di Serie C ha, di fatto, disegnato la geografia delle squadre che disputeranno il prossimo campionato di terza serie.

Qualora si decidesse di mantenere l’attuale spartizione territoriale, verrebbero subito agli occhi le potenziali criticità, non solo sportive.

Andando a stilare un girone C che verrebbe fuori da una possibile divisione con gli stessi criteri delle passate stagioni si avrebbe il seguente organico

GIRONE C

Avellino, Bari, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Monopoli, Paganese, Picerno, Potenza, Reggina, Rende, Rieti, Sicula Leonzio, Teramo, Ternana, Vibonese, Virtus Francavilla e Viterbese.

Per troppo tempo si è detto che quale tra Catanzaro,Reggina e Catania possa, eventualmente, essere la possibile antagonista del Bari, ma non si è mai fatto riferimento al fatto che ad oggi nel girone ci sarebbe la Ternana.

Leggi anche: Serie C, Gabriele Martino: ‘Catanzaro e Catania se la giocheranno alla pari col Bari’

La Ternana nella passata stagione e verosimilmente nella prossima potrebbe avere un budget superiore a quello di Catanzaro, Reggina e Catania.

Non è, inoltre, da sottovalutare il Teramo che sta allestendo una formazione ambiziosa.

Avellino e Casertana, inoltre, non sono società da sottovalutare, sebbene in casa irpina ci siano situazioni difficili da superare sul fronte societario.