Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Taibi: ‘Serve gente che ha fame e non che viene dal Man Utd’, vicino Liotti?

Reggina, Taibi: ‘Serve gente che ha fame e non che viene dal Man Utd’, vicino Liotti?

Andrea Gianni, Ennio Russo e Massimo Taibi. In rigoroso ordine alfabetico, sono i tre uomini che Luca Gallo ha incaricato di gestire la parte sportiva della Reggina.

Sono i protagonisti del momento ed è stato il proprio direttore sportivo ad intervenire ai microfoni di Radio Reggio Più soffermandosi sulle questioni legate al mercato.

 

Guarna e Cristini (ancora non ufficializzato) possono essere considerati ormai amaranto. 

 

“Stiamo – ha detto il ds – valutando dei profili che abbiamo discusso con il mister, mi dirà su lui su chi affondare. Dipenderà molto dal modulo, preferiremo giocatori adattabili. Abbiamo le idee chiare”.

 

La Reggina cerca calciatori con caratteristiche precise:“E’ meglio cercare giocatori che hanno fame, non gente come i Taibi che possono provenire dal Manchester United”.

 

“In uscita – ha aggiunto – ci sono tre-quattro nomi che stiamo valutando”.

 

Si chiede inoltre se ci si rivolgerà a club blasonati per avere giocatori giovani e bravi senza accontentarsi del semplice prestito considerata l’attuale forza economica: “Loro sanno che giocatori forti hanno. Se te li danno è un lusso. Difficilmente concedono diritti di riscatto senza contro-riscatto o sbagliano valutazione. E’ successo con Franchini ed il Sassuolo,  anche se ci proverò fino all’ultimo”.

 

Capitolo esterno sinistro. A precisa domanda su chi è più vicino tra Liotti (fresco di promozione col Pisa) e Bresciani ( di proprietà del Livorno, ma reduce da una buona stagione a Ravenna), arriva una risposta sibillina: “Bravo”. 

Non è dato sapere se siano tutti e due in arrivo (difficile, considerato che si punta a riavere seminara) o se aver proferito prima il nome di Liotti sia un’indicazione.

 

Bellomo, Strambelli e Doumbia sono i pezzi forti già in organico in vista della prossima stagione, sebbene non manchino richieste soprattutto per il primo e per il quale Taibi ha già comunque parlato di partenza difficile. Inevitabile una riflessione sul loro utilizzo nelle eventuali idee di Toscano.

“Se fai il 3-5-2 Bellomo può fare il sottopunta ed in casi estremi il terzo di centrocampo, Strambelli può fare tutto e Doumbia può fare sia seconda che prima punta. Sul 3-4-3 effettivamente vedrei Bellomo fuori contesto”.

 

Poi è chiaro su un obiettivo per l’attacco: “Mazzeo è adatto ad entrambi i moduli, purtroppo è difficilissimo da prendere”.