Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gallo: ‘Ridimensionamento economico? Non capisco perchè si arrivi a pensarlo, qualcosa l’ho imparata”

Reggina, Gallo: ‘Ridimensionamento economico? Non capisco perchè si arrivi a pensarlo, qualcosa l’ho imparata”

Luca Gallo, quando gli si chiede, se per caso nel prossimo mercato la Reggina inizierà a risparmiare qualcosa, risponde in maniera chiara.

Prima parte da ciò che si è fatto fuori dal campo per smentire questa ipotesi:  “L’esposizione economica per avere preso il S.Agata è molto forte. Sia per la parte della curatela, che per la Città Metropolitana. Si parla più di un milione e duecentomila euro. Con le migliori da far arriviamo a un milione e mezzo di euro. Nel complesso mi costerà tre milioni di euro. Quando devi iscriverti al campionato devi andare a sistemare qualsiasi pendenza con l’anno precedente. Ne basta una nell’incartamento della Lega e non ti iscrivono. Ne sono uscite di nuove pregresse, grandi e piccole.  Abbiamo speso più di quanto avremmo dovuto”.

Domani sarà inaugurata la nuova maxi-casa della Reggina:”La nostra sede è difficile che non si noti. Me la sarei potuta risparmiare, ma invece l’ho voluta fortemente”.

Poi è chiaro sull’aspetto tecnico:”Sulla parte tecnica io sono l’interlocutore meno adatto. Io posso avallare l’acquisto di un calciatore a livello economico, non tecnico. Ho una triade, uno staff nutrito che decide (Gianni, Taibi, Russo ndr). Se io arrivo a investire tutti questi soldi per la base societaria, cosa faccio? Ridimensiono le mie ambizioni?Ad oggi non è detto che non abbiamo preso nessuno e che non prenderemo giocatori importanti. Questo è un campionato difficile, dove non servono nomi ma gente che ha peculiarità di un certo tipo. Questo l’ho capito’.