Adriano Louzada, per diversi anni, è stato uno dei calciatori più promettenti del settore giovanile della Reggina. Arrivato dal Brasile, ai tempi in cui quello amaranto era uno dei settori giovanili più importanti d’Italia, aveva fatto il suo esordio in B ed aveva collezionato 23 presenze e 2 reti in C.

L’attaccante, però, ben presto si trovò a confrontarsi con limiti derivanti da un po’ di negligenza.

Subito dopo il fallimento del sodalizio amaranto, aveva fatto esordio in patria all‘International prima di fare ritorno in Italia ed indossare le maglie di Matera e Modena.

Proprio con i lucani realizzò un solo gol, proprio al Granillo ed in un clamoroso 2-6.

Due stagioni fa, con alterne fortune, è ripartito dalla Serie D al Cerignola, prima di restare fermo nella stagione appena conclusa.A

Adesso, per lui, si riaprono le porte del massimo campionato dilettantistico: lo vuole l’Albalonga.

La sua carriera, a 25 anni, prosegue, ma con direzioni diverse da quelle che le sue qualità potevano indicare qualche anno fa.