Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Nasce la Reggina di Toscano: porta e difesa, il punto e le strategie

Nasce la Reggina di Toscano: porta e difesa, il punto e le strategie

La Reggina aspetta di ufficializzare l’arrivo di Mimmo Toscano. Non appena si libererà dalla Feralpi Salò, sarà ufficiale.

Il tecnico, Taibi e Gianni stanno, però, già pensando e lavorando alla squadra del futuro.

La storia insegna che a fare la differenza sono i reparti difensivi, forse più di quelli offensivi.

Non a caso a vincere i campionati sono spesso le squadre che giocano a tre (a cinque in fase difensiva).

Grande attenzione, dunque, sarà riservata al reparto dei centrali difensivi.  Al momento l’unico certo della conferma, tra quelli sotto contratto, è  Gasparetto.

L’obiettivo è affiancargli un centrale rapido ed uno mancino.

Conson è destinato a partire, mentre i nomi di Camilleri e Cristini sembrano essere quelli di uomini che potrebbero entrare nelle rotazioni e giocarsi il posto da titolare, ma non rappresentano i profili ideali rispetto all’idea di difesa completa.

Il sogno è Daprela che rappresenterebbe un mancino di lusso per la categoria, ma ha ancora un anno di contratto con il Lugano.

Leggi anche: Reggina: da Daprelà a Marchi, la Gazzetta svela tutti gli obiettivi di mercato

In porta, invece, sarà confermato Farroni.

A lui sarà affiancato un portiere esperto e Nordi sembra il profilo più vicino agli amaranto.

Tornerà dal prestito al Sassuolo Mastrippolito che, però, come Ciavattini potrebbe andare via in prestito.
Redolfi, invece, dovrebbe cambiare aria, nonostante un contratto fino al 2020.
Sono già partiti Pogliano e Solini per fine prestito, così come il portiere Confente.