Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Gazzetta incorona la Reggina di Mazzarri: per la ‘rosea’ è meglio dell’Inter dei record

La Gazzetta incorona la Reggina di Mazzarri: per la ‘rosea’ è meglio dell’Inter dei record

L’Inter della stagione 2006-2007 fu un vero e proprio rullo compressore. Nella prima stagione post Calciopoli non incontrò praticamente rivali, macinando record su record.

Dopo diciassette vittorie consecutive, però, si fermò: prima in casa contro l’Udinese e poi pareggiando 0-0 al Granillo.

In quell’occasione Julio Cesar negò a Palmiro Di Dio un clamoroso gol vittoria.

Se lo sarebbe meritato quella Reggina che si salvò con undici punti di penalizzazione facendo segnare una delle più importanti imprese del calcio italiano.

“La favola del 2006-2007 è la Reggina di Mazzarri” titola la Gazzetta dello Sport nella sua rubrica dedicata agli ultimi 20 anni di Serie A.

  “Abituata – si legge nell’articolo –  a salvarsi all’ultimo respiro, con 11 punti di penalizzazione la Reggina pare spacciata in partenza. Le brutte sconfitte iniziali contro Palermo e Messina complicano il cammino, a fine andata la salvezza non viene nemmeno quotata. Invece il girone di ritorno è strepitoso: 28 punti su 57 disponibili.

Il 27 maggio il 2-0 al Granillo sul Milan suggella il capolavoro firmato da Mazzarri in panchina, da Amoruso e Bianchi nelle aree avversarie (35 reti in due), ma più in generale da un gruppo capace di cementarsi ed esaltarsi nelle difficoltà e di regalare al club la sesta stagione consecutiva in Serie A, record per una società calabrese. Al termine della stagione l’allenatore e tutti i giocatori vengono insigniti della cittadinanza onoraria di Reggio Calabria”.

Clicca qui per leggere l’intero articolo