“L’esperienza paga”. In una recente intervista Massimo Taibi si era espresso così rispetto al dato oggettivo rappresentato dal fatto che, in Serie C, ad oggi gli attaccanti che fanno la differenza hanno quasi tutti più di trent’anni.

Significa che probabilmente l’idea potrebbe essere quella di intraprendere la direzione che porta ad uno o due attaccanti che corrispondono all’identikit dei vari Vantaggiato, Moscardelli e Castaldo.

Alfredo Pedullà riporta l’interessamento amaranto nei confronti di Fabio Mazzeo.

Quasi 200 gol in carriera, autentico specialista della Serie C e di promozioi.

Ad oggi il problema risiede nel fatto che ha ancora un anno di contratto con il Foggia, ha un ingaggio stellare  e si dovrà valutare se pareggiare o migliorare l’offerta in rapporto a rischi che derivano dall’età avanzata del calciatore (classe ’83).

Castaldo, per intendersi, ha un anno in più di lui e nell’ultima stagione ne ha fatti 17 con la Casertana.