I tifosi della Reggina non ci stanno.

La necessità di tessera del tifoso ha, di fatto, privato Reggio Calabria della possibilità di spostare un migliaio di persone verso Catania.

A ciò si aggiunge l’impossibilità di avere nuove tessere del tifoso, per i tifosi ordinari che avrebbero voluto recarsi in Sicilia e le sole sette ore di prevendita.

Una delegazione del tifo amaranto, ormai a notte inoltrata, ha partecipato ad un vertice con alcuni esponenti della Questura.

L’obiettivo è ottenere un po’ di buonsenso, attraverso la vendita di biglietti anche nel giorno della partita(non sarebbe possibile, considerato che le 19 erano il limite ultimo) e soprattutto anche ai non tesserati.

Seguiranno aggiornamenti, ma da 61 i tifosi della Reggina rischiano di diventare diverse centinaia.

Encomiabile l’atteggiamento del tifo organizzato che sta provando in tutti i modi a rendere possibile una trasferta divenuta complicata.

 

Alla fine del confronto si è stabilito di dare appuntamento a chi volesse recarsi a Catania al porto di Reggio alle ore 15.

Li probabilmente potrebbe essere presa la decisione definitiva dalle autorità.

Ecco il post apparso sulla pagina Fb: