Poche ore a Catania-Reggina e ancora la matassa relativa ai tifosi ospiti non è stata sbrogliata.

La necessità di tessera del tifoso, le sole sette ore di prevendita hanno reso possibili l’acquisto di soli 61 biglietti.

Sono, però, centinaia i tifosi che si sono dati l’appuntamento al porto di Reggio con direzione Catania.

L’obiettivo è sensibilizzare le forze dell’ordine a fare valere il buonsenso. È una partita ad altissimo rischio ordine pubblico data la forte rivalità tra le tifoserie.

La Reggina ha chiesto ed ottenuto l’intermediazione del Sindaco Giuseppe Falcomatà che sta provando a fare interagire le parti in causa (Questure e Viminale compresi), provando a fare prevalere il buonsenso ed evitando che si inneschino situazioni spiacevoli.

È stato il direttore della Reggina Andrea Gianni a chiedere l’aiuto del primo cittadino che ha, a sua volta, avuto un confronto con i tifosi.

C’è attesa per sapere come finirà.