A Catania la Reggina si gioca l’accesso alla fase nazionale dei play off. Cevoli è sicuro sul fatto che i suoi si faranno trovare pronti:”Ci sono tutte le componenti per essere molto determinati e molto carichi”.

La Reggina a Catania dovrà vincere, inevitabile chiedersi se ci saranno variazioni tattiche: “Col Monopoli abbiamo preparato una partita d’attesa. La nostra è una squadra che ha delle caratteristiche. Se andiamo a snaturarle commettiamo un errore. Con le nostre caratteristiche dobbiamo fare la partita che verrà fuori in base agli episodi. Noi abbiamo preparato la sfida secondo la mia idee di come verrà fuori. Cercheremo di contrapporci e di non prendere gol”.

Possibile anche qualche cambiamento:”Dobbiamo mettere gente che ha corsa e che a possibilità di fare male al Catania. Bisogna sempre pensare che se dovessimo passare il turno e faccio tutti gli scongiuri del caso, dovremmo rigiocare domenica”.

“Dobbiamo – prosegue – cercare di tenere i ritmi più più alti possibili. Il Catania non è una squadra che va molto veloce. Lodi non andrà mai a mille all’ora, ma quando ha la palla ha una tecnica superiore a tutti.  Sottil ha adottato praticamente tutti i sistemi di gioco. E’ una squadra costruita per vincere il campionato, era la maggior candidata alla vittoria finale. Siamo però consapevoli che la Reggina può dire la sua”.

Le limitazione dell’Osservatorio freneranno una grande presenza di tifosi al Massimino: “Purtroppo è vero. Vedo che quando la Reggina gioca fuori ha sempre delle difficoltà coi propri tifosi per via delle restrizioni. Al contrario vedo che quando giochiamo in casa grandi difficoltà non ci sono per gli altri. E’ giusto tutelare l’ordine pubblico, però speriamo venga più gente possibile”.