Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Cevoli: ‘E’ una partita difficile, l’aria in città la sentiamo: non vediamo l’ora che inizi la partita’

Reggina, Cevoli: ‘E’ una partita difficile, l’aria in città la sentiamo: non vediamo l’ora che inizi la partita’

C’è grande attesa per la prima dei play off tra Reggina e Monopoli. 12.000 biglietti staccati, ma a dire l’ultima sarà il campo.
Parla Roberto Cevoli alla vigilia.
“La settimana è stata serena. I ragazzi hanno lavorato con grande attenzione ed entusiasmo, ma non poteva essere diversamente considerate le attese. L’aria che si respira la sapete meglio di men, c’è grande voglia e non si vede l’ora di arrivare a domenica alle 19.30. La squadra è consapevole delle proprie possibilità e del fatto che sarà una partita molto difficile, che riserverà delle trappole e cercheremo di fare il meglio che possiamo. Giocare con il pubblico che abbiamo , sarà un’arma in più che dovremo saper sfruttare”.

La Reggina avanti anche con un pareggio, ma non speculerà sulla cosa, secondo Cevoli. “Avere due risultati su tre è un vantaggio che ci siamo guadagnati sul campo. Dobbiamo essere bravi a gestirla bene, può essere un’arma a doppio taglio. Dobbiamo essere bravi a non fare calcoli e a giocare per vincere”.

Gli amaranto dovranno fare i conti con un uomo in meno a disposizione:”L’infortunio di Franchini ci ha dato fastidio. Abbiamo delle alternative, a sinistra abbiamo provato Seminara, Procopio e Salandria. Ci teniamo aperte tutte le possibilità e decideremo cosa fare. Ho visto un Baclet molto voglioso e determinato. Ha risolto qualche problema fisico che gli dava fastidio, ma ha dimostrato in questa settimana che vuole essere decisivo. Ci teniamo aperte più strade e da qui a domani vedremo quale è la cosa, secondo noi, migliore da fare”.

Poi spazio sul Monopoli: “E’ una squadra solida, con giocatori richiesti da svariate squadre. Sono giocatori bravi con esperienza, fisicità e qualità. Dobbiamo essere bravi a portare gli episodi dalla nostra parte. Soprattutto nelle partite secche è determinante riuscire a sfruttare gli episodi”.

C’è tanta euforia in giro per Reggio: “Ho fatto qualche passeggiata in centro. Si respira un’aria diversa, grazie al presidente che ha tirato fuori quello che Reggio ha sempre avuto. Anche grazie a questi ragazzi che nei primi sei mesi hanno fatto cose straordinarie. Alla squadra ho detto di stare sereni. Partite come queste si lavora per giocarle”.