E’ stata una giornata quella del girone C di Serie C caratterizzata da una serie di risultati a sorpresa, che hanno reso particolarmente imprevedibile il turno in cui la Reggina ha osservato il turno di riposo.

Occorre partire da un presupposto: la classifica, ancora oggi, risulta di difficile lettura, considerato che molte squadre hanno un numero di gare diverso da quello corrispondente al turno.

Il primo risultato importante arriva da Catania. Nello stesso giorno in cui la Juventus perde l’imbattibilità, accade lo stesso alla Juve Stabia. Gli etnei di Novellino, prossimi avversari degli amaranto, piegano le vespe di Fabio Caserta.

Ma ancora più incredibile è che il Trapani fallisce l’operazione sorpasso (seppur con una giornata in più giocata), andando a soccombere sul campo della Virtus Francavilla (4-1).

Il campionato, però, con il Catania  a -6 e i granata (sempre a -2, potenzialmente a -5) può considerasi riaperto.

Clamoroso il tonfo del Catanzaro a Rieti che perde la terza partita consecutiva, cedendo in casa del Rieti (1-0).

Pirotecnico 4-3 inflitto dalla Viterbese a domicilio ad una Casertana alle prese con problemi societari ormai conclamati.

Poker della Cavese alla Paganese, mentre 0-0 tra Bisceglie e Siracusa (sfida salvezza).

La nuova classifica: