“Prepari la partita per giocare in un certo modo, poi però giochi sessanta minuti in dieci. Sotto l’aspetto fisico non possiamo regalare alcun giocatore agli avversari di turno. Il punto non ci soddisfa, ma visto l’andamento della partita quando non puoi vincere meglio non perdere”.

A parlare è Massimo Drago, ai microfoni di Radio Antenna Febea.  Il tecnico amaranto ha scelto di cambiare modulo nella partita finita 0-0 sul campo del fanalino di coda: “Ho pensato che per fare il 4-3-3 servono uomini adatti che, per una condizione fisica, approssimativa non ho. Facciamo fatica ad impostare dal basso perché abbiamo due destri come centrali e un terzino che non sta bene sotto il profilo fisico e mentale”.

Poi spazio alle sensazioni:”Sono deluso dai risultati, perché molte volte gli episodi ci hanno penalizzato. Siamo usciti tropo spesso dalle partite con dei rimpianti. Adesso conta lavorare al meglio sotto il profilo del risultato”.