L’idea che un imprenditore non reggino potesse, in qualche modo, prendersi a cuore la causa amaranto è sempre stata vista con un po’ di sospetto da una città che non è certo abituata ad attrarre investimenti.

Reggio Calabria, a lungo, ha provato a capire quali fossero i sentimenti che animavano un facoltoso romano nel pagare gli stipendi dei calciatori prima di acquistare la società soltanto per farli scendere in campo.

A spiegarlo ci ha pensato il tempo. Uno dopo l’altro, Luca Gallo ha centrato obiettivi che testimoniano l’effettiva voglia di arrivare ad alti livelli nel calcio.  Inutile chiedersi se lo faccia per amore o per voglia di business, dato che per una società della dimensione della Reggina le cose viaggiano di pari passo.

Il fatto che, però, abbia detto di aver resuscitato il club, ma di essere rinato da quando è presidente amaranto, testimonia che il rapporto va ben al di là dell’investimento.

Un investimento affettivo, ma anche e soprattutto economico. Il tutto testimoniato dalla voglia di struttura la società in maniera tale da essere pronta per altri palcoscenici, basti pensare ad un ufficio comunicazione oggi composto da quattro persone, una società strutturata a compartimenti stagni e, tutto ma proprio tutto, creato affinché il tifoso amaranto possa sentirsi coccolato.  Tutto delegato alle migliori professionalità possibili, ma sempre con un uomo solo al comando.

L’ultimo tassello è arrivato con l’acquisizione del marchio che, con assoluta probabilità, porterà al cambio di denominazione e all’abolizione del prefisso Urbs dalla parola Reggina.

Un qualcosa che infastidiva ancora qualcuno, ma siccome Gallo non vuole scontentare nessuno e coccolare tutti ha scelto di andare a prendere subito, al di là degli aspetti legati all’identità.

Gallo, si è capito, è uno che parla con poca frequenza, ma quando lo fa fa rumore o si esprime attraverso i fatti.

“Se è una questione di soldi, la risolviamo subito” aveva detto qualche mese fa. Detto fatto.

E chissà cosa accadrà quando inizieranno ad arrivare con continuità i risultati sul campo…