Giovanni Giuffrida era arrivato alla Reggina, lo scorso anno, non senza polemiche. Qualcuno non aveva gradito i suoi atteggiamenti da avversario con la casacca della Vibonese, ma il centrocampista catanese dopo qualche fischio ha saputo farsi volere bene grazie a prestazioni di alto livello e corredate dalla generosità che l’ha accompagnato nella sua carriera.

Per lui, nel complesso, dieci presenze sotto la gestione di Agenore Maurizi in poco meno di metà stagione, con cinque gare da titolare.

Rimasto senza squadra alla fine della scorsa stagione e l’alba dei 34 anni riparte dalla Prima Categorie. Sono i marchigiani dell‘Urbis Salvia.