CONFENTE 6,5 – Mette il suo timbro sulla vittoria con un paio di interventi in sicurezza

KIRWAN  6 – Torna a fare il terzino, dopo diverse giornate da esterno “unico”.  Poco presente in fase offensiva, in difesa si disimpegna bene.

CONSON 6 Prova a privilegiare l’anticipo e a far valere la sua fisicità. Dà comunque l’impressione di essere più un giocatore da difesa a quattro, come quella vista a Bisceglie, che da terzetto difensivo.

REDOLFI  6 Con Conson non fa troppa fatica ad arginare gli avversari.

SOLINI  6 Agisce da terzino sinistro, ruoli in cui raramente si era visto. Non sembra tagliato per spingere, in difesa ciò che deve.

ZIBERT 6,5   Prova esuberante dello sloveno, che spesso ci mette il fisico.

DE FALCO 5,5 Appena arrivato, dimostra di avere personalità prendendosi tante responsabilità con verticalizzazioni poco “scolastiche” e tiri dalla lunga distanza. Peccato per lui  che poche cose vanno a buon fine.

(74′ SALANDRIA 6 – E’ suo l’assist decisivo per Bellomo)

TULISSI 6  Solita prova in cui dà sempre l’impressione di essere pericoloso, per po i perdersi in un bicchiere d’acqua. Un po’ come a dire che le qualità ci sono, ma potrebbero essere sfruttate meglio.  Sfiora il gol, non a caso. (84′ TASSI S.V.)

STRAMBELLI 6  Gioca da trequartista, bella la palla che manda Viola in porta.

SANDOMENICO 6 Più ala che attaccante rispetto al solito, è una spina nel fianco per gli avversari. Con il 4-2-3-1 è più lontano dalla porta e incide poco.

(57′ DOUMBIA  5,5 –  Non è ancora al top, quando ci arriveranno potrebbe diventare un problema per le difese avversarie)

VIOLA 6   Ha la grande palla per il vantaggio, il portiere gli nega il gol. (dal 63′ UNGARO 5,5 Manca un gol che avrebbe potuto pesare).

(57 ‘ BELLOMO 7 – Dimostra di avere passo e piedi da calciatore di categoria superiore. Il gol è la ciliegina)

CEVOLI 7  – La rosa adesso lo aiuta, ma non è la prima volta che segna un subentrato. E pensare  che poco prima avrebbe potuto farlo Ungaro.