“Comincio ad avere una certa età”. Scherza Cevoli riguardo all’impatto con le emozioni di una partita vinta al 96′.

“Al di là delle battute  – evidenzia – sono tre punti fondamentali per il nostro cammino. Abbiamo fatto benino a tratti, fare gol all ‘ultimo minuto è frutto di un episodio e siamo stati un tantino fortunati, ma la fortuna ce la siamo andati a cercare”.

“Questa partita – prosegue – deve darci un grande insegnamento, perché affronteremo tante partite con squadre che giocheranno come il Bisceglie. Bisogna mantenere umiltà, combattere e lottare tutti insieme”.

Poi spazio ad un parere sui nuovi acquisti: “Strambelli e De Falco erano gli unici due che avevano sempre giocato, mentre Doumbia e Bellomo avevano fatto poche partite. Li ringrazio, perché nonostante due-tre giorni di allenamento si sono ambientati e hanno capito le cose che gli ho chiesto. Saranno un valore aggiunto, ma dobbiamo comunque mantenere degli equilibri e non rinunciare mai alla fase difensiva. Giocare con tanti giocatori offensivi diventa pericoloso, oggi hanno fatto bene e la strada è quella giusta”.

E sui 700 nuovi abbonamenti: “Non avevo dubbi sui tifosi della Reggina. Conosco le potenzialità della piazza, hanno capito che la squadra lotta e combatte. Non possono far altro che attaccarsi a questi ragazzi perché se lo stanno meritando”.